Anci, Minniti venga in Sardegna

Deiana, non bastano videocamere e videosorveglianza

"Ancora una volta un amministratore locale è fatto oggetto di una intimidazione volta a impaurire e creare un clima di tensione. Anci Sardegna chiede, come più volte fatto per episodi analoghi, che il presidente della Regione pretenda la venuta in Sardegna del ministro degli Interni per far comprendere la dimensione di un fenomeno non episodico ma di dimensioni preoccupanti".

Lo afferma il presidente dell'Anci, Emiliano Deiana, esprimendo "vicinanza e solidarietà umana, civile e politica" alla sindaca di Pula Carla Medau oggetto di un atto intimidatorio. "Non bastano le videocamere e la videosorveglianza - dice - Serve che tutte le istituzioni riconoscano i sindaci e i Comuni come parte della Repubblica e non siano considerati come elementi di disturbo. Anci Sardegna si augura che le indagini delle forze dell'ordine (che ringraziamo per le azioni di presidio del territorio e di vicinanza alle comunità locali) accertino i fatti di Pula rapidamente e assicurino alla giustizia i responsabili".

PIGLIARU, A FIANCO AMMINISTRATORI. "Noi siamo con Carla Medau e con tutti gli amministratori locali che ogni giorno lavorano con altrettanto coraggio per dare servizi essenziali a propri cittadini". Lo dichiara il presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, che questo pomeriggio ha raggiunto telefonicamente la sindaca di Pula, vittima di un atto intimidatorio. "Ho parlato a lungo con Carla Medau - prosegue Pigliaru - e mi ha confermato, con la fermezza e la determinazione che conosciamo e apprezziamo, che non ha alcuna intenzione di farsi intimidire dal gesto sciagurato di qualche vigliacco. È l'ennesima offesa ai rappresentanti delle istituzioni e ai sardi: tutti insieme dobbiamo dire basta a questa inaccettabile sequenza di atti vili e indegni. Abbiamo portato all'attenzione del ministro Minniti il problema della sicurezza già nell'incontro del giugno scorso al Viminale - conclude il governatore sardo - e siamo pronti a ribadire le nostre preoccupazioni e le nostre richieste qui in Sardegna".

GANAU, PRONTO PER INVITO A MINNITI. "Mi unisco all'appello del presidente dell'Anci Sardegna, Emiliano Deiana, rendendomi da subito disponibile a programmare insieme al presidente Pigliaru un incontro con il ministro dell'Interno, Marco Minniti, da tenersi qui in Sardegna già nelle prime settimane del nuovo anno". Così il presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau, commenta l'atto intimidatorio nei confronti della sindaca di Pula, Carla Medau. "Comprendo la preoccupazione del primo cittadino - sottolinea il massimo rappresentante dell'Assemblea sarda - e a lei rivolgo la solidarietà da parte del Consiglio regionale e la mia personale vicinanza in questo particolare momento. Occorre non abbassare la guardia nei confronti di un fenomeno emergenziale che continua a minare la serenità degli amministratori pubblici - aggiunge Ganau - come ci ha ricordato un'altra sindaca appena qualche giorno fa in occasione della seduta congiunta con il Consiglio delle Autonomie locali. Ritengo indispensabile che venga fatta chiarezza su quanto accaduto e ci auguriamo che i responsabili vengano al più presto individuati".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Pronto Diploma, a Cagliari un metodo innovativo per il recupero degli anni scolastici

Lo studio in classe e gli insegnamenti online permettono di rivolgersi ad un vasto pubblico interessato a conseguire il diploma attraverso il metodo blended learning



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.