Droga in casa, multata maestra licenziata

Augurò la morte ai poliziotti in una manifestazione antifascista

È stata sanzionata amministrativamente per detenzione di droga Flavia Lavinia Cassaro, la maestra elementare licenziata dopo aver augurato la morte alle forze dell'ordine durante la manifestazione antifascista del 22 febbraio. A casa della donna, un appartamento occupato, sono stati sequestrati alcuni grammi di hashish e cocaina e un grinder per sminuzzare la marijuana.
Come anticipato sulle pagine locali del quotidiano La Stampa, nell'appartamento di un marocchino di 38 anni amico della maestra, sono stati trovati altri 14 grammi di hashish. L'uomo è stato denunciato.

"Ve la ricordate? Si era messa a insultare i poliziotti urlando 'vigliacchi, mi fate schifo, dovete morire!'. Ora trovati cocaina e hashish a casa sua. Non c'è che dire, un'ottima educatrice! Viva la scuola libera da questi personaggi!". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini, commenta la sanzione per detenzione di droga applicata a Flavia Lavinia Cassaro, la maestra elementare licenziata dopo aver augurato la morte alle forze dell'ordine durante la manifestazione antifascista del 22 febbraio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere