• La Procura di Torino: 'Se Piazza San Carlo sicura, non ci sarebbero stati esiti gravi'

La Procura di Torino: 'Se Piazza San Carlo sicura, non ci sarebbero stati esiti gravi'

I magistrati sulla serata del 3 giugno 2017: 'La gente avrebbe potuto allontanarsi in pochi minuti'

Se gli addetti alla sicurezza per la serata del 3 giugno 2017 in piazza San Carlo "avessero approntato e predisposto misure idonee a salvaguardare l'ordinato svolgimento dell'evento" e l'incolumità dei partecipanti, "la condotta delittuosa" della banda di rapinatori dotati di spray urticante "non avrebbe comportato l'esito infausto", vale a dire i 1.500 feriti e il decesso di una donna. E' quanto scrive la procura di Torino nel decreto di fermo di uno dei sospettati, il ventenne Sohaib Bouimadaghen.

"La moltitudine di individui - si legge - avrebbe potuto allontanarsi in pochi minuti". Il documento, firmato dai pm Vincenzo Pacileo, Antonio Rinaudo, Paolo Scafi e Roberto Sparagna, oltre a una ricostruzione completa dei fatti contiene dei cenni sulle omissioni nella gestione dell'evento, oggetto di un secondo procedimento sfociato nell'invio di quindici avvisi di conclusione delle indagini.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere