Linea Verde lungo i tratturi del Molise

In onda domenica 1. Nei paesi delle zampogne e del caciocavallo

(ANSA) - CAMPOBASSO, 28 SET - Lungo le antiche rotte dei transumanti, alla scoperta di tradizioni millenarie e risorse economiche per il futuro. Domenica 1 ottobre "Linea Verde" - in onda alle 12.20 su Rai Uno - guiderà alla scoperta di un Molise orgoglioso della propria storia e dei propri prodotti, ricco di eccezionali risorse naturali. Il viaggio inizierà dalle montagne che sovrastano il borgo di Frosolone (Isernia) dove Patrizio Roversi incontrerà le ultime famiglie di mandriani e pastori che si dedicano all'allevamento bovino e ovino. A Scapoli (Isernia), il "paese della zampogna", Daniela Ferolla andrà alla ricerca degli artigiani che producono a mano questi antichi strumenti.
    Poi tappa al sito archeologico di Pietrabbondante (Isernia), santuario nazionale del popolo sannita, dove sono ancora in corso scavi, e fra le produzioni enologiche e alimentari: dal vino Tintilia DOC al recupero delle mele autoctone fino alle eccellenze della filiera lattiero casearia, come la mozzarella "stracciata" e il caciocavallo. Un percorso nelle meraviglie del passato, da intendere non solo come retaggio da conservare e ammirare, ma come possibile indicazione per il futuro, in una regione la cui economia, nel primo quindicennio di questo secolo, ha visto un calo del Pil del 19,1% e che negli ultimi due anni ha cominciato a mostrare segnali di ripresa.
    Linea Verde è un programma di Camillo Scoyni e di Dario Di Gennaro, Lucia Gramazio, Marco Papola, Alessandro Piccioli e Yari Selvetella. La regia è di Luciano Sabatini. Produttore esecutivo Federica Giancola.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere