'Giorno del Fuoco' ha illuminato Navigli

Frattura, un'emozione straordinaria

(ANSA) - MILANO - I Navigli di Milano si sono illuminati sabato sera alla luce di 550 torce. Due ore di sfilata per l'evento mondiale organizzato dalla regione Molise all'interno della programmazione di Expo in Città che ha visto rivivere la 'Ndocciata di Agnone (Isernia), uno dei più grandi riti al mondo del fuoco su torce d'abete - di recente fregiato dal ministero del Turismo del titolo di 'Patrimonio d'Italia per la tradizione' - che la cittadina dell'Appennino molisano ospita annualmente l'8 e il 24 dicembre. Tutto si è svolto regolarmente. Il numeroso pubblico di milanesi e visitatori ha seguito i 135 portatori con 550 torce lungo tutto il percorso della sfilata, incitandoli. Lo spettacolo si è poi concluso con le torce che si univano nel grande Falò della Fratellanza, proprio ai bordi della Darsena. Presente il presidente della Regione, Paolo di Laura Frattura, che ha sottolineato come: "Nella nostra settimana a Expo abbiamo presentato il Molise attraverso i quattro elementi della natura, a cominciare dal fuoco come elemento che cuoce il cibo. Non è la prima volta che la 'Ndocciata va oltre confini regionali - ha aggiunto Frattura -. Nel 1996 sfilò a Roma, lungo via della Conciliazione fino ad arrivare a piazza San Pietro, in onore di papa Giovanni Paolo II. Fu un'emozione straordinaria, come questa". A dare il via alla sfilata, i rintocchi della campana, fusa per Expo dalla 'Pontificia fonderia Marinelli' di Agnone, e donata al Comune di Milano.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA