Scuola, tra i banchi in 40mila dal 12/9

Dirigente Usr, "vorrei che parola d'ordine fosse 'Innovazione'"

(ANSA) - CAMPOBASSO, 10 SET - Il 12 settembre avvio dell'anno scolastico in Molise per circa 40 mila studenti (38.995). Nel suo messaggio, il dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale, Anna Paola Sabatini, parla delle 'criticità da affrontare che restano tante" aggiungendo che la parola d'ordine dovrebbe essere "innovazione". "Con l'anno scolastico 2017/2018 siamo alla terza annualità di attuazione della legge sulla "Buona Scuola". Le criticità da affrontare restano tante, ma questa legge ha avuto sicuramente il merito di riportare i temi della scuola italiana al centro del dibattito nazionale. Molto ancora si dovrà fare, ma molto si è già fatto" dice. Poi la parola d'ordine per l'anno scolastico 2017/2018 vorrei fosse "Innovazione", intesa nel senso più ampio del termine: nella didattica, nelle relazioni, nel lavoro su se stessi. Dobbiamo accelerare il passo verso una scuola sempre più professionale e innovativa e ragionare sempre di più come un'unica grande comunità che abbia davanti a sé sfide e obiettivi comuni".
    "Solo essendo innovativi, infatti, riusciremo a confrontarci con le criticità che riguardano il nostro territorio, mettendo al primo posto le sfide sui temi della sicurezza, dello spopolamento e della progressiva riduzione del numero di alunni nelle nostre classi, della riorganizzazione delle scuole sul territorio. E nel ringraziare tutte le Istituzioni e le parti sociali che giornalmente collaborano e si confrontano con noi, auspico che il dibattito su questi temi si faccia sempre più efficace e produttivo" conclude. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere