I 200 anni di Ricciardo e Zoraide e di Mosè in Egitto

Mostra Fondazione Rossini celebra bicentenario delle due opere

Redazione ANSA PESARO

(ANSA) - PESARO, 13 AGO - Il 2018 non segna solo i 150 anni dalla morte di Gioachino Rossini, ma anche il bicentenario di Ricciardo e Zoraide, titolo inaugurale del Rof, e di Mosè in Egitto. Alle due opere è dedicata una mostra 'di nicchia' a Casa Rossini, a cura della Fondazione Rossini. Si tratta di due lavori composti nel 1818 per Napoli, entrambi coronati da grande successo, entrambi con Isabella Colbran, poi prima signora Rossini, come protagonista. L'esposizione fa scoprire al pubblico lati nascosti di Rossini e delle sue composizioni.
    Saranno esposti due preziosi autografi di proprietà della Fondazione che aiutano a comprendere i meccanismi della geniale bottega rossiniana. E poi spartiti d'epoca, un delizioso teatrino in miniatura, ritratti e bozzetti relativi alle prime rappresentazioni. Il tutto armoniosamente allestito nella sede museale della casa natale di Rossini, già meta di tanti turisti e appassionati in ogni stagione dell'anno. L'evento è promosso da Fondazione Rossini, Comune di Pesaro e curato da Catia Amati e Maria Chiara Mazzi e si avvale della collaborazione di noti collezionisti di cimeli rossiniani come Sergio Ragni e Luigi Cuoco. La mostra sarà aperta fino al 18 novembre.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in

        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: