Fontana al lavoro con Maroni, vittoria netta

Foto a tre con Salvini riunisce Lega, ora trattativa per Giunta

E' una foto che riunisce attorno a lui Matteo Salvini e Roberto Maroni a suggellare il primo giorno di Attilio Fontana da presidente eletto della Regione Lombardia. E' stata scattata sotto il grattacielo in cui ci saranno i suoi uffici, a Milano, e dove potrà contare su una maggioranza di consiglieri a forte trazione leghista. La Lega, il suo partito, riconosce nella vittoria di Fontana con il 49,75% dei voti, ben venti punti sopra il pd Giorgio Gori, che si è fermato al 29,09%, la continuità di una storia politica più che trentennale.

Al di là, suggerisce la foto di oggi, delle divergenze fra l'aspirante premier e il suo predecessore sulla svolta nazionale: "Non abbiamo mai litigato", ha giurato Salvini.

"Io non mi aspettavo questo risultato, credevo che fosse più ridotto", ha sostenuto Fontana, che ha passato il resto della giornata a Varese, la sua città di cui è stato sindaco. La ricetta del successo? "Hanno funzionato l'alleanza, la politica di Salvini e l'aver seguito uno dei primi consigli di Bossi: per far politica devi stare in mezzo alla gente, non in tv". Il passaggio di consegne formale ci sarà fra una quindicina di giorni, ma intanto Fontana ha iniziato a parlare con Maroni: prima delle 13, lo ha raggiunto al 35/o piano di Palazzo Lombardia per un pranzo "conviviale" con lo staff della segreteria. Un'ora dopo è arrivato (a sorpresa) Salvini. Il voto di domenica, secondo dati non ancora ufficiali, ha consegnato 28 consiglieri regionali su 80 alla Lega, il doppio di prima (ma compensando il crollo della lista civica, passata da 10 a un seggio). Sono 14, invece, i consiglieri di Forza Italia, che ne ha guadagnato uno. FdI passa da 2 a 3, Noi con l'Italia da 4 a 1, un seggio per Energie per la Lombardia. I principali gruppi di opposizione al Pirellone si dividono quasi equamente fra Pd (passa da 14 a 15) e M5S (da 9 a 13).

Che Giunta nascerà da questi rapporti di forza all'interno dl centrodestra? Fontana non ha ancora incontrato gli alleati. Per la Lega sarebbero però prenotati sei assessorati, fra cui anche quello alla Sanità, che per consuetudine dovrebbe invece andare a un partito diverso da quello del presidente. Fra le new entry si parla del salviniano Stefano Bolognini e dell'ideologo del referendum per l'autonomia, Stefano Bruno Galli. Quattro posti prenotati da Forza Italia, a cui spetterebbe anche la presidenza del Consiglio regionale (l'uscente Raffaele Cattaneo, di NcI, non è stato rieletto): i nomi forti sono quelli del vice-governatore, Fabrizio Sala, dell'assessore Giulio Gallera e della neo-eletta Silvia Sardone. Gli altri due assessorati andrebbero agli alleati minori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Imprese & Mercati

null

Più valore agli edifici: alla Duesse Coperture un convegno sulla riqualificazione condominiale

Il 23 novembre, alle 15.30, presso la sede dell'azienda di Ponte Nossa, in provincia di Bergamo: dalla nuova Direttiva europea del 2018 alla riqualificazione integrata degli edifici con cessione del credito


Dott. Edoardo Franzini

Al Centro di Radiologia e Fisioterapia di Bergamo l’implantologia è guidata al computer

Addio al bisturi e niente tagli: Edoardo Franzini, chirurgo del Polo odontoiatrico: «un protocollo sicuro e complementare alla chirurgia a mano libera tradizionale che consente una condivisione anticipata dei risultati».


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa