Fratello di Jessica minaccia la moglie dell'omicida sul tram

La avvicina con una pistola finta: 'L'avete ammazzata'

Ha incontrato a bordo di un autobus la moglie del tramviere Alessandro Garlaschi, che il 7 febbraio scorso aveva ucciso sua sorella, Jessica Faoro, con 40 coltellate a Milano. Il ragazzo si è avvicinato alla donna e ha estratto una pistola (che si è rivelata finta) apostrofandola più volte: "Voi l'avete ammazzata". L'episodio sarebbe accaduto intorno alle 13 di ieri a bordo di un autobus della linea 73.

Andrea Faoro, 21 anni, ha visto la donna e probabilmente l'ha riconosciuta sula scorta di immagini televisive. Le si è avvicinato e le ha chiesto se era la moglie di Garlaschi; lei ha cercato di negare ma il ragazzo ha estratto una pistola senza il tappo rosso che identifica le riproduzioni di armi vere. In quel momento arrivava una pattuglia della Polfer di Lambrate che ha inseguito il mezzo, intanto ripartito, e ha bloccato il ragazzo alla fermata successiva, dove sono intervenute anche pattuglia della Squadra volante. Il giovane è stato denunciato per minacce e procurato allarme.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa