Domato l'incendio nel Pavese, 3 giorni per i test sull'aria

La Regione finanzierà la bonifica. Rientra emergenza ambientale

L'assessore all'Ambiente della Lombardia Claudia Terzi ha annunciato che nel pavese, dove ha preso fuoco un capannone con all'interno materie plastiche "allo stato attuale risulta che l'incendio sia stato domato". Non si tratta del primo incendio di capannoni avvenuto in provincia di Pavia e "visti anche gli accadimenti dei mesi passati, a questo punto - secondo l'assessore - sarebbe opportuno attivare, tramite la prefettura, un tavolo per la legalità del territorio pavese" a cui far partecipare sindaci, presidente della provincia e anche la Procura. "Certo è - ha aggiunto - che non è possibile assistere impotenti all'ennesimo incendio che colpisce il territorio di Pavia. E anche questa volta sembra che si parli di rifiuti".

In questo caso specifico "colpisce - ha osservato Terzi - che nonostante le segnalazioni di alcuni residenti, nessuno si sia seriamente attivato per capire cosa stava succedendo in questo capannone ufficialmente in disuso da tempo e invece interessato da giorni dal via vai di alcuni camion". "Mi chiedo dove fossero il sindaco e la provincia e quali controlli siano stati posti in essere" ha commentato ringraziando per l'impegno il personale dell'Arpa, i vigili del fuoco, l'Ats di Pavia, le forze dell'ordine e i volontari. "Ora - ha concluso - prima di chiarire di chi siano le responsabilità occorre mettere in sicurezza la zona e pensare alla salute dei cittadini. Come sempre Regione Lombardia è a disposizione del territorio".

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha telefonato al sindaco di Inverno e Monteleone Enrico Vignati assicurando che la bonifica di tutta l'area interessata dall'incendio a Corteolona e Genzone sarà sostenuta economicamente dalla Regione Lombardia. La telefonata segue la visita sul posto di Giorgio Gori, candidato del centrosinistra al Pirellone.

Rientra emergenza ambiente  - Un "tavolo tecnico" si è tenuto a Inverno e Monteleone, uno dei Comuni interessati dai fumi diffusi dall'incendio che ha coinvolto un capannone in disuso a Corteolona (Pavia). Il vertice si è tenuto alla presenza di un funzionario della Prefettura, dell'Ats, della Protezione civile e dell'Arpa dei Comuni coinvolti. La situazione venutasi a creare dopo l'incendio non evidenzierebbe gravi emergenze ambientali. Per avere la certezza di quali sostanze siano bruciate e quali siano ricadute al suolo si attendono i risultati dei campioni prelevati dall'Arpa nel territorio. I primi risultati ufficiali si dovrebbero avere per lunedì. Nel vertice è stato precisato che nella notte non è stato dato alcun ordine di evacuazione, ma che un centinaio di persone, accogliendo l'invito di alcuni funzionari dell'Arpa, si sono trasferiti da parenti.

Coldiretti, rimborsare danni a imprese  - "Occorre verificare al più presto la realtà dei fatti senza allarmismi, adottare subito tutti gli accorgimenti a tutela della sicurezza e della salute e poi immediatamente accertare le responsabilità e rimborsare i danni diretti ed indiretti alle imprese". E' quanto afferma la Coldiretti in riferimento all'incendio scoppiato nel capannone abbandonato a Corteolona e Genzone in provincia di Pavia, dove è stato deciso con un'ordinanza a scopo precauzionale anche il divieto di raccolta e consumo dei prodotti ortofrutticoli e la conservazione separata dei prodotti cerealicoli, in attesa di accertamenti.

Wwf, nel Pavese il 'triangolo diossina' - Secondo il Wwf, tra Mortara, Cortoleona e Parona, nel Pavese, "esiste un vero e proprio triangolo della diossina" in cui c'è un alto numero di imprese che lavorano nel settore dei rifiuti. Queste imprese operano con le modeste "verifiche di VIA" (Valutazione Impatto Ambientale) che portano spesso a escludere, come nel caso di un recente incendio a Mortara, l'assoggettamento a VIA per gli impianti che trattano rifiuti pericolosi in grandissima quantità. In seguito proprio all'incendio di Mortara, sviluppatosi tra il 5 e il 6 settembre, il Wwf ha chiesto un monitoraggio da parte dell'Ispra per verificare i livelli di inquinamento da diossina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa