Ruby ter: al via udienza per Cav e altri 30

Ex premier rischia processo per corruzione in atti giudiziari

(ANSA) - MILANO, 26 FEB - Si è aperta a Milano, senza il clamore degli altri due procedimenti, l'udienza preliminare per il caso Ruby per il quale, questa volta, Silvio Berlusconi è imputato per corruzione in atti giudiziari, con la stessa 'Rubacuori', l'avvocato Luca Giuliante, e una ventina di ragazze, da Iris Berardi a Marysthelle Polanco fino alle gemelle De Vivo.

Tra le 31 persone per le quali la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio, alcune, come la senatrice di FI Maria Rosaria Rossi, rispondono invece solo di falsa testimonianza per aver trasformato i festini hot ad Arcore in "cene eleganti". Prima dell'inizio dell'udienza, l'avvocato Federico Cecconi, a chi gli ha chiesto se l'ex premier teme che qualcuna delle giovani avanzi istanza di patteggiamento, ha risposto: "Berlusconi non ha paura". Alla stessa domanda il prof. Franco Coppi, altro difensore dell'ex capo del governo, ha replicato senza mezzi termini: "Non me ne importa assolutamente nulla".

 

Il leader di Forza Italia, assolto il 10 marzo 2015 dalla Cassazione dalle accuse di concussione e prostituzione minorile, rischia ora di finire nuovamente a processo per aver comprato, secondo l'accusa, con oltre 10 milioni di euro il silenzio o la reticenza della giovane marocchina e delle altre ragazze presenti alle feste di Arcore. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati


null

Elettra Impianti: tecnologia a tutto tondo per abitazioni e ambienti di lavoro

Giordano Cattaneo: i nostri plus? competenza ultra ventennale e rapidità del nostro servizio di assistenza.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa