Capotreno aggredito, pm chiede 6 condanne

Pene comprese tra gli 8 anni e i 14 anni di carcere, quella più alta per il salvadoregno che lo ferì con machete

Il pm di Milano Lucia Minutella ha chiesto sei condanne a pene comprese tra gli 8 anni e i 14 anni di carcere per altrettanti imputati accusati di tentato omicidio in relazione all'aggressione nei confronti di due ferrovieri, avvenuta lo scorso 11 giugno alla fermata di Villapizzone, nel capoluogo lombardo. In particolare, il capotreno Carlo Di Napoli venne colpito con un machete e rischiò di perdere un braccio. La pena più alta, 14 anni, è stata chiesta per il giovane salvadoregno Josè Ernesto Rosa Martinez, colui che sferrò il colpo di machete.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa