Liguria, in guida 27 locali storici

Edizione della guida dedicata alle gran dame che li hanno frequentati

40 anni splendidamente portati per la 'Guida dei Locali storici d'Italia' che in questa edizione 2016 dedica la pubblicazione alle 'Signore' dei locali storici italiani, alberghi, ristoranti, pasticcerie, confetterie, grapperie e caffè letterari che hanno fatto e in alcuni casi deciso la storia del Paese.
    Ventisette i locali storici liguri, capeggiati da Fiammetta Gemmi della Pasticceria Gemmi di Sarzana, creatrice del concorso lirico internazionale 'Spiros Argiris'. La pubblicazione è curata dall'Associazione Locali storici d'Italia, un'associazione culturale nata nel 1976 e presieduto da quest'anno da Pietro Romanengo di Genova, è stata illustrata dal pittore Gianni Renna secondo i canoni ottocenteschi ed è diretta da Claudio Guagnini. Tra i Locali liguri già censiti dalla guida alcuni molto famosi come il ristorante Zeffirino amato da Frank Sinatra a Genova o il Gran Caffé de Filla, cenacolo del libero pensiero a Chiavari, la settecentesca pasticceria liquoreria Marescotti Cavo a Genova e l'ottocentesco Royal Hotel di Sanremo, Hotel Imperiale Palace di Santa Margherita Ligure e il Caffè pasticceria Piccardo a Imperia-Oneglia, capolavoro del 1905. Tra loro anche il caffè Balzola di Alassio dove nel 1920 venne inventato 'Il caffè concerto': sul finire della Belle Epoque qui si sono esibiti calibri come Tito Schipa e Beniamino Gigli. Ai suoi tavoli si sedevano Maksim Gorkij, D'Annunzio e la Duse. E qui sono stati brevettati gli ormai celebri e squisiti Baci di Alassio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere