'O Stafi' 1/0 mensile ligure in genovese

Regionalista ed europeista, diretto da Andrea Acquarone

Il panorama editoriale ligure si arricchisce di una nuova pubblicazione, 'O Stafi', una rivista completamente scritta in genovese, diretta da Andrea Acquarone.  Un mensile che rinasce dopo oltre 100 anni, e che vuole tornare a essere una 'frustata', proprio come il suo nome, all'omologazione, un angolo di critica sui grandi temi. Una rivista regionalista, ma al tempo stesso europeista, che parla di economica, ambiente, cultura e società. Pensata come le Gazzette dell'Ottocento, quattro pagine, di cui la prima riservata agli editoriali, la seconda all'attualità, la terza alla cultura e la quarta agli spettacoli. "Sarà uno spazio di riflessione, di critica - spiega il direttore - un unicum nel suo genere. Un modo provocatorio per affrontare temi non provinciali. 'O Stafi' cercherà di interpretare i grandi temi che interessano la Liguria ma non solo. Per quanto riguarda la lingua, a prescindere dal richiamo alla lunga stagione della stampa in genovese tra 800 e 900, l'uso del genovese è una scelta di rottura".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere