Volo scarica carburante sopra Mar Ligure, nessun inquinamento

Dopo timori escluse tracce in mare

 Il volo Alitalia AZ786 da Malpensa diretto all'aeroporto di Tokyo ha dovuto ieri far rientro allo scalo milanese per precauzione, dopo che una spia ha segnalato un problema di spinta ai motori. Una volta atterrati i passeggeri sono stati trasferiti su altro aereo, arrivando poi in Giappone con 6 ore e mezza di ritardo. Prima dell'atterraggio l'Airbus A330 ha però scaricato il combustibile in eccesso sopra al Mar Ligure, innescando preoccupazione nell'area e polemiche sui possibili danni ambientali. Ma nessuna chiazza oleosa è stata riscontrata in mare.
    La compagnia ricorda che per regolamenti internazionali, il carburante viene espulso a una quota tale per cui si nebulizza a senza arrivare a toccare terra o mare, e che la zona è stabilita in coordinamento con l'autorità di controllo sulla base del traffico aereo. La capitaneria di porto di Genova ha comunque verificato con un elicottero e dal satellite che in mare non ci sono tracce di carburante. "Al momento non c'è evidenza di inquinamento", ha dichiarato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere