Piaggio Aero: Trenta, sì al P180, drone da rivedere

Sono in corso approfondimenti per proseguire il programma

 "In merito alla congiuntura industriale che interessa Piaggio Aerospace, la Difesa continua a supportare la creazione di condizioni idonee a una soluzione più duratura possibile, che possa contemperare al meglio le esigenze operative dello Strumento militare e il valore strategico dell'azienda". Lo dice il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta. "Mi adopererò perché ciò avvenga anche con l'attuazione di un programma di rinnovamento della flotta di velivoli P180 già disponibile presso le Forze Armate. Tale intervento era risultato di grande rilevanza già nella riunione con i sindacati al Mise il 26 febbraio". Per quanto concerne il programma P1HH, un drone che l'Aeronautica ritiene non adeguato alle proprie esigenze, "la progettualità inizialmente presentata, ancorché valida nella sua sostanza - dice Trenta - ha visto venir meno alcune fondamentali condizioni abilitanti. Sono in corso approfondimenti mirati a ricercare ulteriori sinergie che permettano il proseguimento del programma nell'interesse nazionale".

"Desidero ringraziare il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta per aver voluto confermare il valore strategico di Piaggio Aerospace e per aver manifestato pubblicamente l'impegno, d'altra parte mai venuto meno, a sostenerne il futuro. Lavoreremo nei prossimi giorni assieme allo stesso Ministero e alle Forze Armate interessate affinché un tale impegno si concretizzi in tempi brevi". Lo afferma Vincenzo Nicastro, commissario straordinario di Piaggio Aerospace.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere