Renzi: 'Sono a Genova perché non fuggo'

Sentivo dire che non sarei venuto perché qui abbiamo perso

Il segretario del Pd Matteo Renzi è arrivato a Genova, alla Festa dell'Unità per presentare il suo libro 'Avanti'. Dopo aver salutato i cittadini arrivati al Porto Antico per incontrarlo, è salito sul palco dove è stato introdotto dal segretario regionale del partito, il senatore Vito Vattuone. "Ho sentito dire 'Renzi fugge da Genova perché qui abbiamo perso': allora sono venuto, anche se Genova non era in programma", ha detto il segretario. Renzi ha poi voluto salutare una partigiana tra il pubblico di 91 anni. E ha ringraziato una 18enne, Elisa che ha voluto il libro 'Avanti' come regalo per il suo compleanno: "Cara Elisa, mi sarei fatto regalare qualcos'altro per i 18 anni", ha scherzato Renzi.

Poi il segretario ha fatto tappa a Sarzana. Anche qui ha presentato il libro. "Spero che il presidente della Regione Liguria mi consenta di stare qua. Per fortuna non ho trovato barriere all'ingresso. Vige ancora Schengen in Liguria", ha detto Renzi in un cinema Moderno gremito ironizzando su Toti e la Regione che si erano opposti alla presentazione del libro al Festival della Mente a Sarzana, manifestazione a cui avevano dato il patrocinio. "È stato imbarazzante quello che è successo. La Regione ha cercato di fare polemica. Mi scuso con voi - ha detto al pubblico - per aver pazientato".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere