Mibac, stop a fast food alle Terme di Caracalla

'Vicino area Unesco'. Progetto di un McDonald's in ex vivaio

L'hamburger con vista terme non si mangerà. Il ministero per i beni e le attività culturali è prontamente intervenuto per annullare, in autotutela, la procedura autorizzativa per la costruzione di un fast food all'interno dell'area archeologica delle Terme di Caracalla. Lo rende noto l'Ufficio stampa del Mibac

"Avevo già espresso la mia contrarietà a un fast food nell'area archeologica delle Terme di #Caracalla, vi informo che il Mibac ha provveduto ad annullare l'autorizzazione". Lo scrive su Facebook il ministro Alberto Bonisoli, ribadendo la sua opposizione netta al progetto. 
"Avanti con il Mibac per lo stop alla costruzione del fast food nell'area archeologica delle Terme di Caracalla. Le meraviglie di Roma vanno tutelate". Lo scrive su Twitter la sindaca di Roma, Virginia Raggi, commentando lo stop del ministero alla costruzione di un fast food nel cuore della Capitale.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma