• Sui migranti è ancora scontro, il M5S attacca Minniti

Sui migranti è ancora scontro, il M5S attacca Minniti

Orfini: 'Siete come Lega e Casapound. Renzi: 'attacco per coprire flop Comunali'. Save the children: 'triplicati arrivi di minori soli under 14'

Ancora polemiche sui migranti dopo che la sindaca di Roma Raggi ha chiesto una moratoria agli arrivi. Il Viminale risponde che non c'è una emergenza, Di Maio attacca: 'Minniti non ha capito in che paese sta: ci deve dare una mano e se dice il contrario è fuori dal mondo, lui, Pd e Governo'. Salvini manda a dire a Grillo che alle parole devono seguire i fatti. Il Pd Orfini dice che 'la posizione dei grillini sui migranti è identica a quella della Lega Nord e Casapound; la nostra diametralmente opposta'. Cinque Stelle a Roma insistono: ondata imponente, stop nuovi arrivi. L'Ue avvia le procedure d'infrazione per Polonia, Ungheria e Rep. Ceca sui mancati ricollocamenti, Juncker assicura: 'Ue e Stati membri sostengono Grecia e Italia'. Un rapporto di Save the Children evidenzia che tra i minori stranieri che arrivano in Italia da soli ci sono sempre più bambini. Dal 2011 al 2016 sono triplicati gli under 14 e quadruplicate le ragazze.

Il ministro dell'Interno, Marco Minniti, riceverà presto al Viminale il sindaco di Roma, Virginia Raggi, dopo la richiesta di incontro avanzata dalla prima cittadina, che ha invocato un limite alla presenza di migranti nella Capitale. Il modello su cui punta il Viminale - da quanto si apprende - è quello dell'accoglienza diffusa, promosso un mese fa a Milano da sindaci e prefetto, con i migranti distribuiti in più Comuni possibile. Quanto alla pressione sopportata da Roma, i numeri sarebbero in linea con gli accordi sottoscritti con l'Anci.

Raggi, Roma fa sua parte ma servono regole - "Roma fa la sua parte e continuerà a farla come anche tutte le altre città grandi e piccole. L'accoglienza dei più fragili è prima di tutto un dovere morale che deve tuttavia essere attuato con regole precise e in maniera controllata per evitare sacche di illegalità e fenomeni opachi come quelli visti in passato proprio qui a Roma. Solo in questo modo sarà possibile tutelare seriamente chi ne ha diritto senza creare scontri sociali". Così in una nota la sindaca di Roma Virginia Raggi."Al di là dei numeri, abbiamo detto quello che vedono i cittadini romani tutti i giorni. E' in corso un'ondata migratoria imponente. Noi romani stiamo già facendo la nostra parte, ma non è possibile immaginare nuovi arrivi o addirittura la realizzazione di nuove strutture sul nostro territorio. Roma è e resta una città aperta, ma servono regole precise". Così il capogruppo del M5S di Roma Paolo Ferrara.

Orfini, M5S come Lega-Casapound,approvare ius soli - "Anche stamattina il Movimento 5 Stelle conferma che destra e sinistra esistono, e che loro si collocano ovviamente a destra: la posizione dei grillini sui migranti è identica a quella della Lega Nord e di Casapound; la nostra è diametralmente opposta, e in questi anni abbiamo coerentemente agito in un'altra direzione. Ampliando i diritti. Rendendoci protagonisti in Europa di una politica di accoglienza e solidarietà. Approvando una legge sui minori stranieri non accompagnati". A scriverlo su Facebook Matteo Orfini, presidente del Pd. "Questo, e molto altro, perché riteniamo che integrazione e sicurezza, legalità e solidarietà, siano valori e obiettivi complementari che riguardano innanzitutto la difesa e le opportunità dei più deboli. E proprio perché ci crediamo davvero, alla xenofobia e al razzismo da campagna elettorale dei grillini noi rispondiamo andando avanti: facciamo presto, e approviamo lo ius soli. Se necessario, ricorrendo anche alla fiducia", conclude Orfini.

Renzi, attacco a migranti per coprire flop Comunali - "Dopo la sberla alle amministrative" M5S si è inventato "un bell'attacco a immigrati e rom e così: tutte le prime pagine dei quotidiani smettono di parlare del flop alle amministrative e sguazzano sulla loro svolta a destra". Così Matteo Renzi su Fb. "Sono stati bravi - scrive il leader dem - e lo dico senza ironia: perché gestire il registro della comunicazione richiede capacità e competenza. Sono stati bravi ma lo dico anche senza invidia: perché noi facciamo politica in modo diverso. Non possiamo inseguire il populismo e posizionarci su scelte strategiche solo per esigenze di comunicazione esterna o ricompattamento interno".

Salvini, passino dalle parole ai fatti - "A me interessa che alla parole seguano i fatti. La Raggi dice basta immigrati, Grillo dice basta campi rom, vediamo se alle parole seguiranno i fatti, qui non si tratta di essere leghisti o grillini, si tratta di chiedere un po' di ordine e un po' di tranquillità ai cittadini". Così il leader della Lega, Matteo Salvini a Radio Cusano Campus. "Io guardo i risultati, non le etichette. Anche se ho qualche dubbio, visto che M5s non ha fatto vedere fino ad ora grandi miglioramenti a Roma e a Torino. Comunque, se dovesse essere, meglio tardi che mai".

LA GIORNATA DI MARTEDI' -"Stop migranti e campi rom", M5s punta su sicurezza - Dai migranti ai mendicanti in metropolitana, il Movimento 5 Stelle gioca la carta sicurezza a Roma. Dopo aver presentato il piano per superare i campi rom in città, Virginia Raggi chiede al Ministero dell'Interno di mettere un freno agli arrivi dei migranti e ai nuovi centri accoglienza nella Capitale. Vista la "forte presenza migratoria e il continuo flusso di cittadini stranieri", per la sindaca serve "una moratoria sui nuovi arrivi" in città. La sua posizione è messa nero su bianco in una lettera inviata al prefetto Paola Basilone: "Trovo impossibile, oltre che rischioso, ipotizzare ulteriori strutture di accoglienza, peraltro di rilevante impatto e consistenza numerica sul territorio comunale". L'argomento rimbalza presto a livello nazionale, con il blog di Beppe Grillo che rilancia e sottolinea gli impegni dell' amministrazione anche su altri fronti: "Chiusura dei campi rom, censimento di tutte le aree abusive e le tendopoli. Chi si dichiara senza reddito e gira con auto di lusso è fuori. Chi chiede soldi in metropolitana, magari con minorenni al seguito, è fuori". "Sono le classiche dichiarazioni a presa in giro degli italiani - punta il dito il segretario del Pd Matteo Renzi -. Io l'ho smontato un campo rom a Firenze e so cosa significa. Serve costanza, fatica. Grillo in questo momento ha un problema: si sta accorgendo che la realtà è più complicata del blog e la politica più difficile di un algoritmo". 

 

Le parole di Virginia Raggi, però, non lasciano spazio a dubbi: "Questa amministrazione, in considerazione degli elevati flussi di migranti non censiti, auspica che le valutazioni sulle dislocazioni di nuovi insediamenti tengano conto della evidente pressione migratoria cui è sottoposta Roma Capitale e delle possibili devastanti conseguenze in termini di costi sociali e di protezione degli stessi beneficiari, evitando di gravare, ulteriormente, sul territorio comunale". La sindaca, quindi, annuncia la richiesta di un incontro al responsabile del Viminale "per intervenire sul tema degli arrivi incontrollati". Critico con la posizione della sindaca, Stefano Fassina, mentre la leader di FdI Giorgia Meloni plaude. Attualmente sono 8.600 i migranti che vengono ospitati in 70 strutture a Roma e Provincia, ma a questi se ne aggiungono molti che arrivano nella Capitale da soli. Secondo Baobab Experience "sono circa 500 i nuovi arrivi di migranti al mese che transitano nella Capitale". "Riteniamo che il fenomeno sia in aumento rispetto agli anni scorsi, ma abbiamo più difficoltà a mapparlo visti i continui sgomberi del nostro presidio", afferma il coordinatore di Baobab Experience Andrea Costa. "La richiesta di moratoria da parte di Virginia Raggi, rilanciata con retorica leghista sul blog di Beppe Grillo", attacca Fassina (Sinistra x Roma), "nasconde le difficoltà elettorali del M5S. Inoltre, è una richiesta finalizzata a scaricare su altri le responsabilità". Secondo Giorgia Meloni (FdI), invece, "il sindaco Raggi fa una cosa sensata a chiedere una moratoria finché le altre città non saranno al passo. E' quello che avrei fatto anche io - le sue parole -, magari però un anno fa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma