Pg Roma: non c'erano anticorpi a mafia

"Perseguire verità scomode come per la morte di Stefano Cucchi"

(ANSA) - ROMA, 30 GEN - "Gli anticorpi non hanno funzionato se è stato possibile una così pervasiva influenza sull'amministrazione locale". E' quanto afferma il procuratore generale della corte d'appello di Roma, Giovanni Salvi, parlando dell'inchiesta su Mafia Capitale nel corso della sua relazione alla cerimonia d'apertura dell'anno giudiziario. Salvi ha anceh ricordato il caso Cucchi. "La giustizia si afferma anche quando la polizia giudiziaria, guidata dalla Procura della Repubblica, persegue con fermezza ma senza pregiudizi verità anche scomode come per la morte di Stefano Cucchi" ha detto il procuratore generale della corte d'appello di Roma facendo riferimento all'inchiesta bis sulla morte del giovane geometra che vede indagati cinque carabinieri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Federica Proni

Massaggi e benessere: scopriamo "Nelle mie mani"

Questo centro di terapia olistica si è affermato nel cuore (e nei muscoli) dei romani.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma