Family Day a Roma, 'siamo due milioni'

Circo Massimo gremito. L'organizzatore Gandolfini: non siamo contro nessuno

(ANSA) - ROMA, 30 GEN - "Siamo un milione e vi sono partecipanti da tutto il mondo: l'Asia, l'Africa, l'Europa, il Sudamerica". Così gli organizzatori del Family Day dal palco al Circo Massimo, che appare completamente gremito. In seguito il leader Massimo Gandolfini ha parlato di "due milioni" di partecipanti. La manifestazione contro il disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili e le adozioni per le coppie omosessuali si sta svolgendo con la partecipazione anche di esponenti politici di centro, di destra e del Pd. Tra loro il ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti. "Siamo tantissimi, molti più di quelli che pensavamo" ma "questa piazza non è contro nessuno", ha detto nel suo intervento Gandolfini, organizzatore del Family Day.
 
La piazza del family day "non era piena, i tg hanno mostrato impietosamente i pezzi di prato verde non occupato dalle persone", afferma Franco Grillini, presidente di Gaynet Italia, secondo cui "le bugie del Family Day sul numero dei partecipanti per mascherare una manifestazione triste e sottotono". "Basta consultare qualsiasi motore di ricerca per avere una idea della quantità delle persone che quella piazza può contenere - aggiunge Grillini -: la dimensione del Circo Massimo è di 73 mila mq, 621 metri di lunghezza per 118 di larghezza. Poniamo che in un mq ci stiano a forza 4 persone, si arriva ad un massimo di 300 mila persone. Quindi era già impossibile parlare di un milione, figurarsi di due milioni come ha sparato con grande sprezzo del ridicolo l'organizzatore Gandolfini che essendo un neurochirurgo dovrebbe avere contezza di cosa significa la parola bugia"
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Allart Center: la fiera permanente dei serramenti

Porte, finestre, infissi, elementi di arredo su misura, interni ed esterni: lo showroom di Roma è un’esposizione work in progress dei migliori brand


null

Alternatyva compie 10 anni e scommette sulla fibra ottica

L'azienda romana prepara offerte convergenti fisso-mobile Marco Carboni (CEO) “AlternatYva sta investendo in fibra ottica: non abbiamo aspettato Telecom Italia 10 anni fa e non aspetteremo Enel adesso”.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma