• Roma: Paura a Termini, rintracciato l'uomo con il fucile giocattolo. "Tanto clamore per regalo a mio figlio"

Roma: Paura a Termini, rintracciato l'uomo con il fucile giocattolo. "Tanto clamore per regalo a mio figlio"

E' un pizzaiolo residente a Roma e separato che ogni settimana va dal figlio ad Anagni al quale aveva preso il regalo

E' stato rintracciato dai Carabinieri l'uomo che ieri sera portando con se' un fucile giocattolo ha suscitato allarme alla stazione Termini di Roma. Si tratta di un pizzaiolo di 44 anni, residente a Roma, separato, che ogni settimana si reca ad Anagni per incontrare il figlio al quale aveva comprato il fucile giocattolo. L'uomo è stato rintracciato a casa dei genitori dove si era recato per portare il fucile giocattolo al figlio. L'abitazione dei genitori del 44enne si trova nei pressi dello stabilimento della Marangoni, vicino ad Anagni, dove alcuni testimoni avevano visto scendere dal treno l'uomo con la finta arma.

"Tanto clamore solo per aver portato un'arma-giocattolo da regalare a mio figlio". Poche le parole pronunciate dal quarantenne che, secondo quanto si apprende, non pensava che quel fucile-giocattolo da portare in regalo a suo figlio (che vive ad Anagni con i nonni) avrebbe creato una situazione di forte allarme.

Ieri in tarda serata ci sono stati momenti di paura alla stazione Termini di Roma. Tutto è iniziato dalla segnalazione di un un uomo armato di fucile che si aggirava nello scalo romano. Gente che scappava in preda al panico, forze dell'ordine che hanno evacuato la stazione e cominciato a setacciare i binari, bloccato alcuni treni, ma dell'uomo nessuna traccia. Verso le 21 quell'uomo con il cappellino e l'arma in mano era stato bloccato da un carabiniere su un treno in prossimità di Anagni perché aveva un'arma giocattolo, con tanto di tappo rosso, ma poi era stato lasciato andare dal momento che la circostanza non era stata collegata con l'allarme e la evacuazione della stazione Termini. 

"Abbiamo davvero avuto paura e sono stati momenti terribili - hanno raccontato alcuni commercianti - siamo scappati senza neanche chiudere il registratore di cassa".

L'uomo rischia di essere denunciato per procurato allarme.

La sua presenza, secondo quanto si apprende da fonti qualificate, è stata segnalata alla stazione Termini attorno alle 19. Le telecamere della stazione avrebbero ripreso un soggetto con un cappellino e delle scarpe a punta che, alle 19.42, ha preso il treno per Anagni.

La stazione Termini a Roma era stata evacuata. Polizia e carabinieri avevano fatto controlli e proceduto alla bonifica dell'area che aveva dato esito negativo. I controlli si erano poi estesi all'esterno dello scalo mentre i passeggeri erano stati riammessi in stazione.

Durante l'evacuazione i negozi erano stati chiusi.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Federica Proni

Massaggi e benessere: scopriamo "Nelle mie mani"

Questo centro di terapia olistica si è affermato nel cuore (e nei muscoli) dei romani.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma