Custodi museo Roma assenteisti,9 indagati

Arti e Tradizioni Popolari, c'era chi andava in sala scommesse. Ministero: possibile licenziamento

(ANSA) - ROMA, 8 GEN - Puntuali a timbrare il badge e altrettanto puntuali ad abbandonare il posto di lavoro magari dopo avere "marcato" la presenza di altri colleghi assenteisti. Per 9 dipendenti del Museo delle Arti e delle Tradizioni popolari di Roma, smascherati dai carabinieri, è scattata la sospensione dai pubblici uffici per un anno. Tra i 9, indagati alcuni per truffa, anche chi in orario di lavoro andava in una sala scommesse.
   Il ministero della Cultura ha aperto un procedimento sui dipendenti indagati e saranno possibili sanzioni che vanno dalla sospensione dello stipendio al licenziamento. La Cgil promette che se tra gli indagati ci sono propri iscritti saranno sospesi. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Allart Center: la fiera permanente dei serramenti

Porte, finestre, infissi, elementi di arredo su misura, interni ed esterni: lo showroom di Roma è un’esposizione work in progress dei migliori brand


null

Alternatyva compie 10 anni e scommette sulla fibra ottica

L'azienda romana prepara offerte convergenti fisso-mobile Marco Carboni (CEO) “AlternatYva sta investendo in fibra ottica: non abbiamo aspettato Telecom Italia 10 anni fa e non aspetteremo Enel adesso”.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma