Modena, storia di Villa Igea in un libro

Volume presentato nella sede della clinica psichiatrica

(ANSA) - BOLOGNA, 13 OTT - Gli 80 anni di storia dell'ospedale Villa Igea di Modena raccontati nel libro 'Villa Igea 1937-2017. Storia di una sorgente di salute'. Il volume viene oggi pomeriggio alle 16.30 nella sede della casa di cura, a Saliceta San Giuliano (Modena), presenti Gregorio Donati, Nino Costa, Piero Benassi e Leo Lo Russo, che hanno scritto il libro e sono psichiatri che hanno lavorato nella clinica negli ultimi decenni. La presentazione è coordinata dal giornalista e scrittore Roberto Franchini.
    Il volume si sviluppa per oltre duecento pagine e contiene molte immagini inedite o poco conosciute. Il libro è composto da quattro saggi, scritti dai quattro psichiatri. Gregorio Donati traccia l'evoluzione di Villa Igea dal passato, con teorie mediche e di cure in gran parte superate, fino ai giorni nostri, passando per la 'rivoluzione' di Franco Basaglia. Nino Costa, invece, racconta il percorso dell'ospedale, decennio per decennio, e ricorda la nascita e lo sviluppo di alcune nuove sezioni, come il Day hospital, l'atelier, che ha usato l'arte a sostegno della riabilitazione psichiatrica, e la comunità residenziale 'Il Borgo'. A Piero Benassi è affidato il compito di collocare la storia della clinica modenese all'interno dell'evoluzione della psichiatria italiana e di tratteggiare il futuro della disciplina. Infine, Leo Lo Russo affronta gli anni delle riforme e del rinnovamento, con particolare attenzione ai rapporti tra la clinica e le istituzioni sanitarie pubbliche.
    La presentazione del libro chiude la settimana di appuntamenti organizzati per celebrare gli 80 anni della clinica per disturbi mentali, fondata nel 1937 da tre psichiatri modenesi, il professore Corrado Delfini e i dottori Dino Costa e Luigi Ponzoni. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna