Pronte liste E-R, Bonaccini punta su consenso personale

Sondaggi lo premiano più di Pd.Forse per Borgonzoni lista civica

   (ANSA) - BOLOGNA, 20 NOV - Stefano Bonaccini sa di avere più consenso rispetto al Pd e alle altre forze politiche che lo sostengono. Lo confermano anche i sondaggi, come quello realizzato da Ixé che a oltre due mesi dalle elezioni regionali in Emilia-Romagna vede il governatore uscente in vantaggio di oltre dieci punti rispetto alla sua principale concorrente, Lucia Borgonzoni. E sarà proprio questa consapevolezza a guidare alcune scelte della campagna elettorale.
    A cominciare dalla cosiddetta 'lista del presidente', che sarà presente sulla scheda elettorale insieme alle altre forze della coalizione, della quale si sa ancora molto poco, ma che già comincia a creare anche qualche preoccupazione nello stesso Pd. Pochi i nomi già circolati, provenienti dalla società civile. Ci saranno dentro anche esponenti di Italia Viva e di Italia in Comune di Federico Pizzarotti: anche se il sindaco di Parma non sarà schierato in prima persona, il suo sostegno, soprattutto nel suo territorio, è considerato estremamente prezioso.
    Oltre alla lista del presidente e a quella del Pd (Bonaccini ha chiesto agli assessori di candidarsi) nella coalizione ci saranno 'Emilia-Romagna coraggiosa', il rassemblement ecologista-progressista guidato da Elly Schlein insieme a Vasco Errani, la lista europeista Volt, i Verdi e probabilmente un'altra lista che terrà insieme i Repubblicani (che in alcune zone della Romagna sono una forza ancora strutturata e con un certo seguito) ed altre forze laico-socialiste.
    E' ancora in mezzo al travaglio, invece, il Movimento 5 Stelle, diviso fra una (improbabile) alleanza con il centrosinistra, una corsa in solitaria con il rischio di essere schiacciato dalla polarizzazione Bonaccini-Borgonzoni e l'idea di saltare un giro non presentandosi. Dentro il M5s ci sono sostenitori di tutte e tre le possibilità, ma la decisione se l'è riservata il capo politico Luigi Di Maio.
    Lucia Borgonzoni, dopo il primo dibattito tv andato in onda a 'Cartabianca' su Rai3, continua ad attaccare Bonaccini sulla sanità. Al suo fianco, oltre alla lista della Lega, ci saranno sicuramente Forza Italia e Fratelli d'Italia, ma anche nel centrodestra si sta ipotizzando una lista civica che possa portare consensi anche al di fuori del perimetro della coalizione.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna