È morto Vittorio Zucconi, giornalista e scrittore

Firma storica di Repubblica, è deceduto nella sua casa di Washington dopo una lunga malattia

Il giornalista Vittorio Zucconi, 74 anni, è morto nella sua casa di Washington dopo una lunga malattia. Ne dà notizia 'Repubblica' in apertura sul proprio sito con un articolo dal titolo "l'uomo che viveva il giornalismo". Cronista e scrittore, Zucconi è stato corrispondente dagli Stati Uniti per 'Repubblica' e direttore del sito e di Radio Capital.

"Ho appreso con grande dolore che è morto Vittorio Zucconi. È stato un grande modenese, e un grandissimo giornalista". Lo afferma il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli nel messaggio di cordoglio per la scomparsa del giornalista. "Zucconi non era mai banale, e nei suoi articoli - ricorda Muzzarelli - c'era sempre una grande acutezza, lucidità e un'ironia sferzante che lo rendeva davvero speciale. E' stato un modenese con radici profonde e sguardo lontano, inviato straordinario, e da ogni angolo del globo ci ha raccontato il mondo che cambiava, mantenendo sempre un forte legame con la sua città, in cui tornava ogni volta che gli impegni glielo consentivano. Modena - conclude il sindaco - lo ricorderà come merita, come ricorda suo papà Guglielmo"

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna