Buttafuori ucciso, confermato il carcere

Il processo in Corte di assise inizia il 29 ottobre

Resta in carcere Stefano Monti, 59enne accusato dell'omicidio di Valeriano Poli, il buttafuori di 34 anni ucciso il 5 dicembre del 1999 a Bologna. La Corte di Cassazione ha infatti rigettato il ricorso presentato dalla difesa, avvocato Roberto D'Errico, sull'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip e confermata dal Riesame. Il 59enne era stato arrestato il 4 giugno dalla squadra mobile della Polizia, a 19 anni dal delitto, grazie all'utilizzo dell''Analysis of virtual evidence', il cosiddetto 'teatro virtuale': uno strumento che secondo gli investigatori ha permesso di raccogliere elementi utili per incolparlo. È fissata davanti alla Corte di assise per il 29 ottobre la prima udienza del processo, dopo la richiesta di immediato della Procura. La difesa sceglie dunque la strada del dibattimento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna