ANSA/ Comunali: Imola e Salsomaggiore vanno al ballottaggio

Fra i piccoli Comuni 9 vanno al centrosinistra, 5 a centrodestra

(ANSA) - BOLOGNA, 11 GIU - Due ballottaggi, ma dal significato diverso. La tornata elettorale amministrativa consegna all'Emilia-Romagna due sfide, una contro il Movimento 5 Stelle, a Imola, l'altra col centrodestra, a Salsomaggiore.
    A Imola, il più grande dei 18 Comuni dove si è votato, la candidata del centrosinistra Carmen Cappello si è fermata al 42%. Manuela Sangiorgi (l'altra protagonista della sfida tutta in rosa di domenica 24 giugno) del Movimento 5 Stelle è staccata di oltre 12 punti (29,2%) ma conta di convincere gli elettori che hanno scelto l'esponente del centrodestra Giuseppe Palazzolo (23,1%). Essendo uno dei pochi Comuni dove il M5s ha raggiunto il ballottaggio, si può ipotizzare un impegno in prima persona dei big del movimento.
    A Salsomaggiore, invece, sfida classica fra centrodestra e centrosinistra. Il sindaco uscente del Pd Filippo Fritelli ha preso il 43% contro il 36,8% della candidata del centrodestra Anna Volpicelli. Qui a fare da ago della bilancia, più che il Movimento 5 Stelle (fermatosi all'8,8%), sarà la lista civica 'Salso futura' guidata da Giorgio Vernazza (11,3%).
    Gli altri 16 Comuni invece, in virtù della legge elettorale a turno unico, hanno giù un sindaco. Fra questi Brescello, che dopo oltre due anni di gestione commissariale, ha eletto Elena Benassi, espressione di una lista civica vicina all'ex sindaco Coffrini. Brescello è stato il primo Comune emiliano-romagnolo sciolto per infiltrazioni mafiose.
    Liste e candidati sostenuti dal centrosinistra hanno conquistato nove comuni: Castelvetro (Luca Quintavalla), Castelnovo di Sotto (Francesco Monica), San Polo d'Enza (Franco Palù), Camposanto (Monja Zaniboni), Polinago (Gian Domenico Tomei), Guiglia (Iacopo Lagazzi), Camugnano (Marco Masinara), Galeata (Elisa Deo) e Gemmano (Riziero Santi).
    Liste e candidati sostenuti del centrodestra hanno vinto in cinque Comuni: Alta Val Tidone (Franco Albertini), Ferriere (Giovanni Malchiodi), Solinago (Lorenzo Bonazzi), Bagnara di Romagna (Riccardo Francone) e Sarsina (Enrico Cangini).
    A Serramazzoni Claudio Bartolacelli con la sua lista civica ha superato i candidati di M5s, centrodestra e centrosinistra.
    L'Emilia-Romagna non ha brillato per quanto riguarda l'affluenza. In questo caso (circa 120mila persone chiamate alle urne) il campione era molto ridotto: tuttavia, per la prima volta, la media dell'affluenza in Emilia-Romagna (57,2%) è stata inferiore alla media nazionale (62,2%). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna