Corteo anti-Casapound a Piacenza, scontri con polizia

Un carabiniere accerchiato e aggredito da manifestanti

Scontri nel centro storico di Piacenza tra le forze dell'ordine e i manifestanti del corteo organizzato dal collettivo Contro Tendenza di Piacenza per protestare contro l'apertura di una sede di Casapound. Un gruppo, dopo circa mezz'ora dall'inizio del corteo, ha raggiunto il centro storico, ha affrontato polizia e carabinieri e si sono verificati violenti scontri.

Al corteo hanno aderito anche centri sociali e esponenti della sinistra antagonista arrivati da altre città. In tutto circa 400 persone. Dalle prime informazioni, un carabiniere sarebbe rimasto ferito dopo essere stato accerchiato da alcuni manifestanti che lo hanno aggredito. Molti manifestanti si sono poi sparpagliati per le vie del centro storico.

E' di cinque carabinieri feriti il bilancio degli scontri.  Un militare, rimasto isolato, è stato aggredito e picchiato dai manifestanti con il volto coperto e armati di bastoni e
sassi. La manifestazione è poi proseguita fino al termine davanti alla stazione. I cinque carabinieri feriti sono finiti all'ospedale per essere medicati. Anche un giornalista, un freelance di Parma, è stato colpito al volto da un oggetto: non è grave. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna