Sindaco Piacenza, scontri inaccettabili

'Nessuno pensi che libertà pensiero sia agire in modo incivile'

(ANSA) - PIACENZA, 11 FEB - "Ciò che è accaduto sabato pomeriggio in pieno centro storico è vergognoso e inaccettabile.
    La libertà di manifestare ed esprimere il proprio pensiero è un diritto, ma nel momento in cui diventa un vile pretesto per atti di violenza e vandalismo, è l'antitesi della democrazia e del pluralismo". Lo dice il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, commentando gli scontri di ieri nella città emiliana dove il collettivo 'Contro Tendenza' protestava per l'apertura di una sede di Casapound. Nei tafferugli cinque carabinieri sono rimasti feriti e uno di loro è stato isolato e preso a calci dai manifestanti. "Confido - prosegue il sindaco - che ci sarà il massimo rigore nell'individuare e perseguire i responsabili, perché nessuno pensi che la libertà di pensiero equivalga alla libertà di agire in modo incivile, mettendo in pericolo gli altri o attaccando chi sta svolgendo il proprio lavoro per la collettività".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna