Teatro, successo in Russia per 'Il Re Ride' di Luisa Guarro

Premi per miglior cast e disegno luci, consenso di critica e pubblico

(ANSA) - NAPOLI, 7 DIC - Ha riscosso il successo di spettatori e critica russa ma anche il riconoscimento con la conquista dei premi per migliori attori a Francesco Campanile, Luca Di Tommaso e Giorgio Pinto e per miglior disegno luci a Paco Summonte la messa in scena de 'Il Re Ride' della regista, Luisa Guarro. Un pubblico di circa 700 persone all'interno del Drama Theatre di Rjazan in Russia ha salutato con lungo applauso lo spettacolo. Un risultato ancora più rilevante se si considera che la competizione era con produzioni di grandi teatri tutti in lizza per il secondo festival internazionale 'Incontri al Teatro'. Numerosi i servizi apparsi sui media che hanno elogiato il lavoro della compagnia guidato da Luisa Guarro.
    "Il Re Ride - spiega la regista - è stato così straordinario, che io stessa non pensavo potesse arrivare a tale livello di intensità. Mi è sembrato tutto perfetto, le luci potenti, le musiche a tempo, i sopratitoli sincronizzati, gli attori strabilianti, ma il termine perfetto non si addice alla magia accaduta. E allora il pubblico era attento, partecipe, aveva il fiato sospeso e io con loro, e ha anche riso a quegli aspetti comici, che al massimo delle sue potenzialità questo spettacolo rivela. Alla fine si sono alzati tutti in piedi, 650 persone tutte in piedi ad applaudire e qualcuno gridava chissà cosa per l'emozione. E poi abbiamo incontrato i critici, che hanno avuto parole altisonanti per tutti noi e hanno fatto paragoni giganteschi, da Putskin a David Lynch, ricordando l'emozione provata con Eduardo. Hanno elogiato gli attori, che io stessa ho sentito così umani e stratosferici. Hanno elogiato la suggestione potente delle luci e l'impianto, la regia e la scrittura, riconoscendo e apprezzando la molteplicità di livelli, narrativo, filosofico, allegorico, politico, psicologico". E' il racconto di un'esperienza molto entusiasmanete. "Poi hanno fatto una festa per noi e gli attori del Teatro e i nostri hanno recitato e cantato insieme, e abbiamo ballato fino a tardi. Il giorno dopo, per strada, abbiamo fatto foto e addirittura firmato qualche autografo". Come è stato ottenuto questo risultato" "Armonia e amore hanno avvolto questa nostra avventura. Il Drama Theatre di Ryazan ha uno staff incredibile, sul piano umano e professionale, tutti sono disponibili, sereni e sorridenti. È un teatro gigantesco e dotato di tutti i laboratori necessari: falegnameria, ferramenta, attrezzeria, sartoria.. ci sono diversi macchinisti, tecnici del suono, tecnici delle luci.. collaborano, si dividono il lavoro e non sono affaticati. Tutti erano a nostra completa disposizione, ci hanno accolto con professionalità e rispetto". Ed i compagni di viaggio "non sono solo bravissimi, sono delle bellissime persone, sono compagni di viaggio meravigliosi, poetici, intelligenti e profondi, i nostri sguardi su quello che vedevamo e ci accadeva si intrecciavano, si sommavano e allora tutto si amplificava a dismisura. Tutto questo amore è diventato meraviglia negli occhi di un pubblico altrettanto generoso e della giuria che ci ha riconosciuto due importantissimi premi, Miglior cast e Miglior disegno luci".".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA