Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Ucraina, De Carolis: sorvegliamo navi russe nel Mediterraneo

Ucraina, De Carolis: sorvegliamo navi russe nel Mediterraneo

Il comandante in capo della Squadra Navale oggi a Taranto

"Confermo la presenza di navi russe nel Mediterraneo. Per cui a noi il compito di sorvegliare il Mediterraneo e controllare da vicino queste navi. Un forte messaggio dal punto di vista della comunicazione strategica che l'alleanza dà". Lo ha detto il comandante in capo della Squadra Navale, ammiraglio di squadra Aurelio De Carolis, rispondendo ad una domanda dei giornalisti a margine della cerimonia di avvicendamento del Comando tattico dell'operazione Mediterraneo Sicuro (OMS), avvenuta oggi a bordo della nave anfibia San Giorgio, ormeggiata presso la stazione navale Mar Grande di Taranto.

"Quello che tengo a evidenziare - ha aggiunto De Carolis - è che come Marina italiana ci muoviamo in un contesto pienamente sinergico con le altre Marine alleate che operano nel Mediterraneo e con tutte le altre operazioni". "Quelle - ha precisato - dell'Unione Europea come l'operazione Irini, e della Nato come la 'Sea Guardian', e quella ancora più importante che vede permanentemente presente nel Mediterraneo la portaerei americana Bush, a bordo della quale sono stato il 15 dicembre.

La nostra nave Doria era in quel momento incaricata di curarne la protezione aerea. Questo ci fa molto piacere". L'ammiraglio ha spiegato inoltre che "è dall'inizio dell'anno che l'impegno della Marina italiana in attività operative è stato intensificato. Questo si traduce in un maggior numero di navi in mare, per cui uno sforzo più intenso per i nostri equipaggi, tant'è vero che anche in occasione di queste festività sono diverse le nostre navi che sono in mare, alcune delle quali partite proprio qui da Taranto: ieri - ha concluso - il cacciatorpediniere Andrea Doria che è inserito nella forza permanente della Nato che opera nel Mediterraneo". 

"Quello che tengo a evidenziare - ha aggiunto De Carolis - è che come Marina italiana ci muoviamo in un contesto pienamente sinergico con le altre Marine alleate che operano nel Mediterraneo e con tutte le altre operazioni". "Quelle - ha precisato - dell'Unione Europea come l'operazione Irini, e della Nato come la 'Sea Guardian', e quella ancora più importante che vede permanentemente presente nel Mediterraneo la portaerei americana Bush, a bordo della quale sono stato il 15 dicembre. La nostra nave Doria era in quel momento incaricata di curarne la protezione aerea. Questo ci fa molto piacere".

L'ammiraglio ha spiegato inoltre che "è dall'inizio dell'anno che l'impegno della Marina italiana in attività operative è stato intensificato. Questo si traduce in un maggior numero di navi in mare, per cui uno sforzo più intenso per i nostri equipaggi, tant'è vero che anche in occasione di queste festività sono diverse le nostre navi che sono in mare, alcune delle quali partite proprio qui da Taranto: ieri - ha concluso - il cacciatorpediniere Andrea Doria che è inserito nella forza permanente della Nato che opera nel Mediterraneo".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA

        Ultima ora

          Ultima ora - Ansa.it
          /ricerca/ansait/search.shtml?tag=
          Mostra meno

          Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

          Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

          Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
          e 10 contenuti ogni 30 giorni
          a €16,99/anno

          • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
          • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
          • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
          • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
          • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


          Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

          Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

          Ultima ora

          Vai a

          Magazine

          Fine vita, la scelta che divide

          Dal caso di Piergiorgio Welby a quello di Sibilla Barbieri la questione del fine vita continua ad alimentare accesi dibattiti tra chi difende la libertà di scelta fino alla fine e chi ritiene che la vita sia un dono che nessuno può togliere. In 18 anni molto è cambiato dal punto di vista giuridico e anche nell'opinione pubblica, tanto che 7 italiani su 10 si dicono favorevoli all'eutanasia

          livia.parisi@ansa.it

          Fumetto slurp! Ipersocial, libero e sold out

          È parte integrante del dibattito culturale e unisce giovani e adulti

          martino.iannone@ansa.it

          Aprile dolce dormire, ma che fatica addormentarsi

          Un cattivo riposo notturno, oltre a provocare disagi nelle attività diurne, può essere un alert per molte malattie gravi come Parkinson e Alzheimer

          martino.iannone@ansa.it

          ANSA Corporate

          Se è una notizia,
          è un’ANSA.

          Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.



        Modifica consenso Cookie