Apple investe in startup Tim Berners Lee

Si chiama Inrupt e mira a riprogettare il web

Apple investe nella start up fondata da Tim Berners Lee, il papà del web. Si chiama Inrupt è stata creata nel 2017 dall'informatico britannico e mira a riprogettare il modo in cui funziona internet. Lo scorso anno ha raccolto fondi per oltre 10 milioni di dollari da aziende tecnologiche, istituzioni e singoli investitori. A riportare la notizia il sito PatentlyApple che spiega come Inrupt stia ampliando il suo team operativo per lanciare un progetto che sviluppi "una piattaforma tecnologica di alta qualità ampiamente scalabile".

Inrupt lavora sulla tecnologia Solid sviluppata dal team di Berners-Lee al Massachusetts Institute of Technology (Mit), punta a cambiare il modo con cui funzionano oggi le applicazioni web offrendo agli utenti una maggiore privacy.

Tra i big della tecnologia che hanno deciso di investire nel progetto oltre a Apple ci sono Google, Facebook, Microsoft e Twitter. Tutte sostengono pubblicamente il Data Transfer Project lanciato nel 2018: una sorta di alleanza tra giganti della tecnologia per promuovere la portabilità dei dati degli utenti come avviene per la portabilità dei numeri di telefono.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie