La Cina è il primo paese a lanciare il 'passaporto vaccinale'

Attivato programma, ma solo per cinesi e non obbligatorio

E' la Cina a lanciare il primo 'passaporto vaccinale', con un programma appena attivato per consentire ai cittadini cinesi di viaggiare. Si tratta di un certificato digitale che mostra lo status vaccinale del soggetto con i risultati dei test e vi si può accedere attraverso la piattaforma social WeChat. Lo scopo del certificato è di "aiutare a promuovere la ripresa economica mondiale e facilitare i viaggi oltrefrontiera", ha riferito un portavoce del ministero degli Esteri cinese. Al momento però tale 'passaporto' - che può essere anche cartaceo- è solo disponibile per i cittadini cinesi e non è obbligatorio.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie