Software&App

Pokemon Go usato per promuovere negozi

Utenti pagati se attirano giocatori in esercizi commerciali

 Trasformare i giocatori di Pokemon Go in clienti di bar, ristoranti e negozi. È quanto si propone di fare LureDeals, una startup statunitense che punta a monetizzare l'enorme successo del videogioco pagando chi lo usa per attrarre altri giocatori e facendosi pagare dalle aziende che vogliono promuoversi.
    L'idea si basa sull'Aroma, una funzione del gioco che consente di richiamare i Pokemon in una determinata località per mezz'ora, dando modo ai giocatori di catturarli più facilmente.


    Gli esercizi commerciali in cerca di clientela devono solo iscriversi sul sito di LureDeals, fissare date e ore in cui attivare la promozione e decidere che tipo di offerta riservare ai giocatori. Dal canto loro, gli utenti di Pokemon Go iscritti al sito - al momento sono 1.400 negli Stati Uniti - vengono informati delle offerte, ma possono anche aspirare a una ricompensa in denaro. Per ottenerla devono raggiungere per primi il negozio coinvolto e attivare un Aroma per attirare i Pokemon e di conseguenza altri giocatori. Al momento i negozi che anno usato l'Aroma a fini commerciali hanno riportato un incremento dei ricavi tra il 10 e il 20% nei giorni di utilizzo. Le aziende possono ovviamente ricorrere allo strumento anche senza intermediari: ogni Aroma costa cento monete virtuali, che a loro volta costano 99 centesimi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie