Venezuela: Maduro usa Facebook di moglie dopo blocco del suo

Per pubblicare resoconto sulla pandemia da Covid-19

Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha annunciato che dopo la "censura" ed il "blocco" posto da Facebook alla sua pagina, utilizzerà la pagina della moglie Cilia Flores per pubblicare il suo rapporto settimanale sul contrasto al Covid-19.

Riguardo alla decisione adottata dalla compagnia di Mark Zuckeberg di sospensione per 30 giorni dell'attività della pagina, e giustificata con una violazione della politica sulle 'fake news' per l'utilizzazione del servizio, il ministero della Comunicazione venezuelano l'ha definita una "violazione della libertà di espressione".

Alludendo all'elogio fatto da Maduro del farmaco Carvativir, che non ha ancora avuto sostegno della comunità scientifica, e che ha spinto Facebook a bloccare la pagina, il comunicato sostiene che "richiama prepotentemente l'attenzione che, in una sorta di tirannia dell'algoritmo, si colpiscano principalmente quei contenuti orientati al contrasto della pandemia e che sono di interesse scientifico, e per questo urgenti per la salute dell'umanità".

Da parte sua il capo dello Stato venezuelano ha assicurato che questo tipo di misure non lo metteranno a tacere, per cui "il consueto Bilancio settimanale di lotta contro il Covid-19 sarà trasmesso attraverso la pagina Facebook 'ConCiliaFlores', e anche dai miei account di Instagram, YouTube e Twitter". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie