Guardare i video di gatti online fa bene all'umore

Università dell'Indiana, metodo 'low cost' di pet therapy

Guardare video di gatti online da oggi non potrà più essere considerata una perdita di tempo o solo motivo di intrattenimento, ma diventa ufficialmente un toccasana per il proprio umore e una sorta di pet therapy "low cost". Lo afferma uno studio dell'Università dell'Indiana, pubblicato su Computers in Human Behaviour, secondo il quale guardare clip di felini domestici stimola energia, emozioni positive e al contempo allontana dallo spettatore sentimenti negativi.

I gatti sono grandi protagonisti di video che diventano virali online. Dalla ricerca americana emerge che solo lo scorso anno su YouTube sono stati pubblicati oltre 2 milioni di video a tema, con un numero di visualizzazioni che ha sfiorato i 26 miliardi. I filmati "felini" hanno una media di visualizzazioni per video che supera quella di ogni altra categoria di contenuti su YouTube. Oltre alla piattaforma di Google, gli altri servizi prediletti da chi cerca video di gatti sono Facebook, Buzzfeed e I Can Has Cheezburger, spiegano i ricercatori.

Non è un caso che alcuni di questi gatti sono diventati delle vere celebrità: Grumpy Cat, famoso per la sua espressione burbera e scontrosa che dà lezioni politicamente scorrette e ha prodotti con un suo marchio, o Lil Bub, la gattina disabile che è diventata perfino "presentatrice" di uno show in streaming su YouTube.

Dallo studio, spiegano i ricercatori, è emerso che gli utenti si sentivano più "positivi" ed "energici" dopo aver guardato video di gatti. Avevano meno emozioni negative come ansia e tristezza e il piacere derivante dalla visione era superiore a qualsiasi senso di colpa relativo alla "perdita di tempo" procurata. Evidenze importanti, sottolineano gli studiosi, che spingono ad approfondire l'impiego di video di gatti online come forma low cost di pet therapy.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie