Responsabilità editoriale di INSTAGO in collaborazione con DIGITAL MEDIA

Il Digital Lab non si ferma, tornano gli esperti di PA Social in uno "speciale emergenza"

Si è tenuto oggi 7 aprile 2020 il Digital Lab on line, una edizione speciale del percorso di formazione, organizzato da PA Social in collaborazione con Università Pegaso e per l’edizione online con la partecipazione e la collaborazione di Formez PA.

Moltissimi gli interventi moderati da Claudia Cichetti (Comunicazione e social Formez PA): da Roberto Zarriello (giornalista e coordinatore del Digital Lab) a Elio Pariota (Direttore Generale Università Pegaso) da Ulisse Spinnato Vega (Portavoce Ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone) a Daniele Chieffi (Saggista), da Gabriele Palamara (Social media manager Ministero Sviluppo Economico) a Alessandra Migliozzi (capo ufficio stampa Ministero Istruzione).

L’appuntamento con il percorso di divulgazione e formazione su brand journalism e comunicazione pubblica di PA Social, coordinato da Roberto Zarriello e realizzato in collaborazione con Università telematica Pegaso attraverso la piattaforma webinar di Formez PA, si è focalizzato sui cambiamenti della comunicazione digitale nel periodo di “distanziamento sociale”.

Tre i temi su cui si sono concentrati particolarmente gli interventi, il primo è il lavoro fatto dalle Istituzioni nel rimodulare velocemente le modalità di dialogo con i cittadini. A cambiare prima di tutto è stato, ed è tuttora, il rapporto tra la domanda e l’offerta: gli utenti non chiedono le stesse cose dell’era pre Covid-19, ma hanno bisogno di informazioni diverse, che rispondano ai cambiamenti del quotidiano.

Le PA hanno saputo fare sistema a supporto dell’attività di comunicazione autorevole, contrastato le fake news e promosso uno scambio costante di materiali e informazioni utili con l’obiettivo comune di sensibilizzare i cittadini a mettere in pratica comportamenti corretti.

Il secondo punto riguarda proprio le misure straordinarie messe in campo per fronteggiare l’emergenza, che hanno visto rafforzare l’uso delle piattaforme social e chat consolidandone il ruolo di mezzo di informazione veloce, diretto e chiaro.

I dati del primo mese di attività durante il lockdown ci restituiscono un incremento esponenziale di contatti e visualizzazioni dei profili social delle pubbliche amministrazioni: + 80% per le visualizzazioni del profilo Twitter della Funzione Pubblica, +40% per i follower del profilo Facebook del MIUR +139% per i mi piace e +129% per i follower del profilo Facebook del MISE e un + 414% per il reach la pagina facebook della ASL Roma 1 che ha aumentato i suoi follower del 151% in quanto direttamente coinvolta nell’offrire informazioni specifiche sul virus.

Terzo punto quello che i comunicatori hanno imparato e continuano ad imparare, su tutto la capacità di adattarsi in tempi brevissimi ad un mondo che continua a cambiare puntando oggi più che mai sul lavoro di squadra.

La responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di INSTAGO in collaborazione con DIGITAL MEDIA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie