Hi-tech
  1. ANSA.it
  2. Tecnologia
  3. Hi-tech
  4. Apple, iPhone e iPad economici tra i prodotti attesi l'8 marzo

Apple, iPhone e iPad economici tra i prodotti attesi l'8 marzo

Non è escluso un aggiornamento della linea computer

Dopo una serie di indiscrezioni, Apple ha confermato il suo primo evento dell'anno "Peak Performance", l'8 marzo alle ore 19 italiane. Si terrà solo online, per contenere ulteriormente la curva dei contagi da Covid. Con tutta probabilità, il ritorno ad un appuntamento di persona sarà, per il colosso di Cupertino, a giugno, alla conferenza per sviluppatori WWDC 2022. In quell'occasione, Tim Cook potrebbe fornire qualche anticipazione su rOS, il sistema operativo dell'azienda dedicato agli occhialini di realtà aumentata e virtuale, attesi tra la fine dell'anno e l'inizio del 2023.

Il keynote dell'8 marzo, secondo Mark Gurman di Bloomberg, si concentrerà invece su due prodotti, l'iPhone SE di terza generazione e l'iPad Air 5. Entrambi rappresentano versioni low-cost della linea smartphone e tablet della Mela. Il primo dovrebbe conservare lo stesso design dell'iPhone SE lanciato nel 2020: tasto Touch ID fisico in basso e cornici superiori evidenti. Ci saranno novità sotto la scocca, in termini di processore, memoria e tecnologia delle fotocamere, con uno chassis in plastica, tale da mantenere il prezzo concorrenziale.

L'iPad Air 5, per la prima volta, potrebbe supportare la connessione 5G, nella declinazione che si affianca al modello con il solo WI-Fi. Tra gli aggiornamenti, si parla di una webcam frontale da 12 megapixel con funzionalità Center Stage, perfetta per le videochiamate e le riunioni da remoto con le app più popolari. Oltre a questi due dispositivi, Apple avrebbe intenzione di svelare anche dell'altro. Ad esempio, un nuovo portatile MacBook Pro da 13 pollici, dotato del chip casalingo M2. Così come un computer Mac Mini con a bordo processori M1 Pro e M1 Max in sostituzione degli attuali Intel. Non a caso, a novembre del 2020 Apple aveva confermato l'intenzione di sostituire i chip di tutti i suoi dispositivi con soluzioni proprietarie, nel giro di un paio di anni.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie