Hi-tech

Xiaomi svela gli Smart Glasses, successori dei Google Glass

Scattano foto e girano video ma hanno anche la realtà aumentata

In 48 ore, Xiaomi ha svelato un bel po' di novità hardware. Si parte con gli Smart Glasses, che seguono la stessa falsariga dei Facebook Ray-Ban Stories ma con elementi hi-tech ulteriori. Oltre che a scattare foto e registrare video, tramite una singola fotocamera da 5 megapixel, gli occhiali del colosso cinese presentano anche uno schermo con campo di visione di 180 gradi. In realtà, non si tratta di un display nel vero senso del termine ma di un proiettore minuscolo, da 2,4 mm x 2,02 mm, che trasmette l'immagine nello spazio davanti a chi indossa i Glasses, creando così un effetto visivo che la compagnia definisce 'naturale'.

Le innovazioni tecnologiche adottate fanno si che l'unico hardware presente, il mini proiettore, sia integrato nella montatura degli occhiali e non sulla lente, come accadeva per i Google Glass. Per il più ampio utilizzo che se ne potrà fare, gli Xiaomi Smart Glasses sono stati già definiti successori degli occhiali di Google, che non hanno mai ottenuto un grosso successo. Xiaomi non ha indicato prezzi e disponibilità del dispositivo, che è ancora in uno stato di finalizzazione.

Arriveranno invece sul mercato italiano i tre nuovi smartphone Xiaomi 11, Xiaomi 11T 5G e Xiaomi 11T Pro 5G, seguiti dallo Xiaomi 11 Lite 5G NE. I primi due si contraddistinguono per le funzionalità di ripresa cinematografiche mentre il Lite 5G NE punta su un design ultra-sottile e leggerezza. A completamento delle recenti presentazioni, anche lo Xiaomi Pad 5, tablet con display da 11 pollici e refresh rate a 120 Hz, la seconda generazione di proiettore Mi Smart Projector 2, il sistema di connessione Xiaomi Mesh System AX3000 e l'indossabile Mi Smart Band 6 NFC. Per il solo mercato italiano, arriveranno Xiaomi TV Q1E da 55" e Mi Robot Vacuum-Mop Pro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie