Hi-tech

L'iPhone 13 avrà uno schermo 'sempre attivo'

Come su Apple Watch e con un consumo ridotto della batteria

Secondo le ultime indiscrezioni, la nuova famiglia degli iPhone 13 avrà uno schermo 'sempre attivo'.
    Conosciuto in gergo con il nome di 'always-on', si tratta della stessa tecnica che permette all'Apple Watch, l'orologio connesso della Mela, di mostrare ora e notifiche, anche quando l'utente non lo sta usando, senza un impatto pesante sulla durata della batteria. Stando a quanto riporta il sito MacRumors, la novità sarebbe resa possibile dall'utilizzo, sugli iPhone 13, di pannelli Ltpo, prodotti dalla divisione Display di Samsung.
    Questi, a differenza degli Oled, consentono infatti di mantenere alta la qualità di visione, riducendo il consumo di energia.
    Nello specifico, l'iPhone 13 potrebbe scalare in autonomia la frequenza di aggiornamento quando lo smartphone non è in uso, visualizzando appunto l'orario, data e notifiche, in una sorta di modalità di risparmio energetico. Nel momento in cui l'utente accende lo schermo, questo torna nella risoluzione predefinita che, nel caso degli iPhone 13 Pro e 13 Pro Max, dovrebbe raggiungere il picco dei 120 Hz di refresh rate, gli stessi di alcuni top di gamma attuali, come il Galaxy S21 Ultra. Oltre ai display avanzati, i prossimi iPhone ospiteranno fotocamere migliori e poche modifiche al design. Lo scorso anno, Apple ha riportato in auge un profilo più squadrato per gli iPhone 12, molto simile a quello degli iPhone 5. Nonostante la costruzione simile, pare che i nuovi iPhone saranno leggermente più spessi e pesanti, proprio per ospitare il nuovo hardware dei pannelli e moduli per la batteria più grandi. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie