Hi-tech

Pronti i nanomateriali super resistenti fatti di Dna

Utili nella tecnologia di smartphone, computer e superconduttori

Pronti i nanomateriali 3D super resistenti fatti di Dna. Realizzati dai ricercatori della Columbia Univeristy di New York, coordinati da Oleg Gang, in collaborazione con il Brookhaven National Laboratory americano, sono descritti sulla rivista Science Advances.

Numerose le applicazioni, a partire dall'elettronica per smartphone o computer, fino ai superconduttori. Secondo gli autori dello studio, in genere le proprietà dei materiali a livello nanometrico, cioè a dimensioni tra 1.000 e 10.000 volte inferiori allo spessore di un capello umano, mostrano differenze rispetto alle scale macroscopiche cui siamo abituati. Differenze che li rendono molto versatili.

Questi nuovi materiali, in particolare, sottolineano gli esperti, incorporano nanoparticelle d'oro e, grazie alla caratteristica struttura a doppia elica del Dna, sono molto stabili e capaci di auto-assemblarsi. Riescono, ad esempio, a resistere al vuoto, alle elevate temperature e pressioni, e alle radiazioni. Per Gang, "sono così resistenti che potrebbero volare nello spazio".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie