Sblocco impronte potrebbe tornare su iPhone, causa mascherina

Wsj, sotto al display su prossima linea melafonini

Complice il coronavirus sul prossimo iPhone potrebbe tornare il Touch ID, il sistema di sblocco con le impronte digitali, più agevole del riconoscimento facciale Face ID ora messo alla prova dall'uso delle mascherine. Se ne parla da tempo, ma questa volta a sostenerlo è il Wall Street Journal, convinto che Cupertino stia lavorando per proporlo già con la prossima linea di melafonini.

L'iPhone 13 potrebbe dunque utilizzare il connubio Face ID e Touch ID per rendere semplici gli sblocchi, tramite le informazioni biometriche inserite sotto il display (come la nuova linea Galaxy S21 di Samsung).

Apple ha anche un aggiornamento del sistema operativo iOS (in fase beta) per farsi riconoscere dal sistema Face ID anche con la mascherina e sbloccare così lo smartphone. Ma alla condizione che lo stesso utente stia indossando un Apple Watch.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie