In Usa guerra a rete hacker, rischio per elezioni

Microsoft ed esercito contro Trickbot, gestita da hacker russi

Negli Usa è guerra aperta a Trickbot, la più grande rete mondiale di computer 'zombie', cioè controllati dall'esterno all'insaputa dei possessori, nel timore che possa essere usata per influenzare le elezioni presidenziali. Nelle scorse settimane, segnala il Washington Post, l'esercito Usa ha lanciato un'operazione per limitare le attività della rete, gestita da hacker russi, e anche Microsoft si sta muovendo dopo aver ottenuto un'ingiunzione da un tribunale che le permette di agire contro server riconducibili alla rete.

Secondo alcuni esperti la rete controlla da uno a tre milioni di computer nel mondo, che possono essere usati dall'esterno per mandare spam o distribuire programmi in grado di rubare le credenziali personali. La minaccia alle elezioni al momento è teorica, spiega al Post Tom Burt, vicepresidente di Microsoft.

"La paura non è di un attacco che possa alterare i risultati - spiega - ma più di qualcosa che possa mettere a rischio la fiducia degli elettori, soprattutto quelli già preoccupati dai sospetti infondati del presidente Trump sull'integrità del voto per posta. Già solo un paio di distretti che riportino di aver avuto problemi, con le persone impossibilitate a votare, sarebbe come mettere benzina sul fuoco".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie