Coronavirus: Irlanda lavoro su app per tracciamento

Pronta tra 10 giorni, ma dubbi da esperti di privacy

Anche l'Irlanda lavora ad un'app per il tracciamento del coronavirus, dovrebbe essere 'volontaria' e pronta tra una decina di giorni. Lo riporta The Irish Times sulla base di affermazioni dell'Health Service Executive (Hse) del paese. Secondo quanto riferito alla testata, l'applicazione utilizzerà la tecnologia bluetooth presente sugli smartphone.

Quando il proprietario di un dispositivo con questo sistema installato risulterà positivo al Covid-19, i dati dovrebbero consentire il tracciamento dei contatti in modo rapido. L'app, spiega un portavoce dell'Hse, è "uno sforzo intergovernativo con una parte importante di tecnologia" e coinvolge anche un certo numero di agenzie governative, tra cui il Commissario per la protezione dei dati personali, interpellato per la conformità del sistema di tracciamento al Regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (Gdpr). Per essere usata, l'app prevede un sistema di 'opt-in', cioè l'utente deve essere volontariamente consenziente all'utilizzo.

Anche in Irlanda ci sono dubbi sui dati personali. Per Simon McGarr, avvocato ed esperto di privacy, il governo deve chiarire esattamente quali informazioni vengono raccolte, se gli utenti sono anonimizzati, dove vengono archiviati i dati e chi può averne accesso.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie