Coronavirus, rinviata la conferenza dei videogame negli Usa

La decisione è stata presa dopo le defezioni di grandi aziende

La Game Developers Conference (Gdc), la conferenza annuale degli sviluppatori di videogiochi in programma a metà marzo a San Francisco, è stata rinviata a causa del coronavirus. Lo ha annunciato l'organizzazione dell'evento.

La decisione è stata presa dopo che diverse grandi aziende attive nel settore dei videogiochi - Sony, Microsoft, Activision Blizzard, Epic Games, Unity, Amazon e Facebook - avevano annullato la propria partecipazione all'evento per via dei rischi connessi all'epidemia.

"Dopo una stretta consultazione con i nostri partner la community in tutto il mondo, abbiamo preso la difficile decisione di posticipare la conferenza", hanno fatto sapere gli organizzatori in una nota. "Intendiamo ospitare un evento Gdc in estate. Lavoreremo con i nostri partner per finalizzare i dettagli e condivideremo maggiori informazioni sui nostri piani nelle prossime settimane".(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie