Coronavirus, Microsoft abbassa stime su ricavi

'Su Windows e Surface un impatto più negativo del previsto'

Microsoft ha corretto al ribasso le stime sui ricavi per il trimestre in corso, a causa dell'epidemia di coronavirus sulla divisione More Personal Computing, che comprende il sistema operativo Windows, il motore di ricerca Bing e i prodotti hardware come i computer Surface e la console Xbox. Lo ha comunicato l'azienda in una nota, spiegando che Windows e Surface stanno subendo "un impatto negativo maggiore di quanto previsto in precedenza".

Il 29 gennaio scorso, Microsoft aveva stimato tra 10,75 e 11,15 miliardi i ricavi della divisione per i primi tre mesi del 2020, con una "forbice più ampia del normale per riflettere l'incertezza collegata alla situazione sanitaria in Cina", si legge nella nota. "Anche se assistiamo a una forte domanda di Windows, in linea con le nostre aspettative, la catena di approvvigionamento sta tornando alle normali operazioni a un ritmo più lento di quanto precedentemente previsto". Per questo, "non ci aspettiamo di soddisfare le nostre previsioni" per il trimestre in corso.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie