Sport

Cdm Sci: discesa Meribel, Lindsey Vonn vince la 7/a coppa

Tra gli uomini gara e titolo a Jansrud. Paris perde il podio

Hanno vinto i migliori alle Finali di Coppa del mondo di Meribel, nelle ultima discese della stagione 2014-'15: il norvegese Kjetil Jansrud ha vinto gara e coppa ed altrettanto tra le donne ha fatto la statunitense Lindsey Vonn. Per l'americana c'è in più la 66/a vittoria in carriera e la settima coppa di discesa: nuovi grandi record a cui lei ha ormai abituato il mondo dello sci. Per l'Italia - con Vonn che ha messo in riga le austriache Elisabeth Goergl e Nicole Hosp - il risultato migliore è arrivato - con temperature e nevi primaverili - dalla discesa donne con il 5/o posto di Elena Fanchini, mentre è finita 17/a sua sorella Nadia ed è caduta senza Danni Johanna Schnarf. La gara uomini - con Jansrud davanti allo svizzero Didier Defago e all'austriaco Georg Streiberger - è stata invece una grande delusione azzurra. L'attesissimo Dominik Paris, in corsa per il terzo posto nella classifica stagionale di discesa, è infatti arrivato solo 22/o. E dunque niente podio per lui che, dopo la debacle di Vail/Beaver Creek, pare non essersi più ripreso. I

l migliore degli azzurri è risultato Peter Fill, ma solo 17/o . Poi ci sono Werner Heel 21/o ed il campione mondiale juniores Henri Battilani 25/o: davvero molto poco se si pensa che gli atleti al via erano in il tutto 26. Domani a Meribel tocca all'ultimo superG con Jansrud che ha già vinto questa coppa. L'azzurro Paris, se non farà follie, ha la possibilità di conservare una bella piazza d'onore. Anche il superG offrirà un nuovo scontro tra Jansrud e l'austriaco Marcel Hirscher per la conquista della coppa del mondo. Con la vittoria in discesa il norvegese ha 1.184 punti mentre l'austriaco è al comando con 1.248. Hirscher, per non lasciare nulla al caso, ha così deciso di gareggiare anche nel superG. L'Italia schiererà, oltre a Paris, anche Peter Fill e Matteo Marsaglia. Nel superG donne, invece, sarà scontro Vonn/Fenninger per la coppa di disciplina, mentre è sempre più emozionante la corsa per la grande coppa del mondo. La slovena Tina Maze, oggi 4/a, si è avvicinata infatti con 1.361 all'austriaca Anna Fenninnger, oggi solo 8/a e di punti ne ha 1.373. L'Italia, alla ricerca di una buona gara e magari di un podio, schiererà le sorelle Fanchini, Federica Brignone, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Verena Stuffer e Federica Sosio, giovane valtellinese appena laureatasi campionessa mondiale juniores.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie