Zhang vuole il primo trofeo, Inter rendici felici

Carica Lautaro verso la finale, 'riportiamo la coppa in Italia'

 La carica per l'Inter verso la finale di Europa League arriva anche dalla Cina. La partita contro il Siviglia di venerdì sarà infatti la prima vera occasione per giocarsi un trofeo nell'era Suning e un messaggio per Lukaku e compagni è arrivato anche dal patron Zhang Jindong.
''Speriamo tutti che l'Inter in finale di Europa League ci renda nuovamente felici. Speriamo di poter festeggiare insieme il primo trofeo da quando Suning ha comprato la squadra'' ha detto il proprietario dell'Inter e di Suning, Zhang Jindong, in un video pubblicato da PPTV, l'emittente della stessa azienda cinese. Un ulteriore segnale di vicinanza da parte della proprietà nerazzurra, con Steven Zhang che è rimasto in Germania, assistendo anche agli allenamenti della squadra di Conte. D'altronde, all'orizzonte c'è un record anche per il figlio del patron: potrebbe diventare il più giovane presidente nella storia dell'Inter a conquistare un trofeo, a 29 anni compiuti lo scorso dicembre.
Una finale che sarà così la prima occasione per alzare un trofeo europeo non solo per Suning, Zhang e per lo stesso Conte, ma anche per tanti giocatori, a partire da Lautaro Martinez.
''Speriamo che la nostra ultima partita della stagione sia una grande giornata e speriamo di riportare il trofeo in Italia.
L'Inter sta crescendo e sta costruendo per fare grandi cose.
Voglio provare a vincere il mio primo titolo con l'Inter, sarebbe molto speciale'', le parole dell'argentino in un'intervista al sito dell'Uefa in cui inoltre ammette che ''forse resta l'amaro in bocca per aver chiuso solo un punto dietro la Juventus in campionato. Conte? Gli sarò sempre grato, si fida di me e questo mi ha aiutato a crescere''. E l'elogio del tecnico leccese arriva anche da Victor Moses: ''È uno passionale, che prepara e gioca le partite prima di scendere in campo. Vuole che diamo il 110% in ogni gara. Poi vedete le sue reazioni durante le partite, insieme a quelle del suo staff.
Vogliamo giocare e vincere per lui''.
C'è anche chi, come Eriksen, arriverà alla sfida in cerca di vendetta: il danese un anno fa ha perso la finale di Champions contro il Liverpool, vestendo la maglia del Tottenham. ''Abbiamo vinto diverse partite, ora siamo in finale e vogliamo vincere ancora - ha commentato il danese nel podcast ufficiale del club nerazzurro -. È stato bello giocare la finale di Champions League l'anno scorso con il Tottenham, ma non è stato bello perderla e l'obiettivo è far sì che la situazione sia diversa quest'anno''.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie