Coronavirus, anche lo sport si ferma

Rinviata Ascoli-Cremonese, in Veneto stop della Federbasket, al campionato per gironi maschili e femminili di pallavolo e al rugby

Anche lo sport si ferma per il Coronavirus. Dalla pallavolo al calcio all'hockey sono molte le gare rinviate a causa dell'emergenza.

"Stiamo monitorando e man mano prendendo tutti i provvedimenti necessari - assicura Vincenzo Spadafora, ministro per le politiche giovanili e lo sport, a proposito dell'emergenza coronavirus - Non vogliamo fare allarmismo ma è ovvio che i luoghi di aggregazione sportiva sono tra i posti in cui le difficoltà possono presentarsi maggiormente. Sono in stretto contatto col presidente del Coni Malagò, ma anche con i presidenti delle federazioni, e col presidente del Consiglio. Monitoreremo di volta in volta insieme a chi ha la competenza anche da un punto di vista sanitario, ma non vogliamo creare allarmismo. Faremo quello che è necessario per la tutela di tutti i cittadini".

L'allarme Coronavirus ha portato al rinvio della partita di calcio Ascoli-Cremonese in programma oggi alle 15 allo stadio Del Duca di Ascoli Piceno e valida per il campionato di serie B. La decisione del Gos (Gruppo operativo sicurezza) è stata comunicata poco fa alle due squadre che erano già giunte nell'impianto sportivo ascolano. A Cremona è stato segnalato un caso positivo, e nella città lombarda sono state chiuse le scuole e annullati tutti gli eventi culturali e sportivi.

Federbasket sospende le partite in Veneto: La Federazione Italiana Pallacanestro, considerata la situazione sanitaria in alcune zone della Regione Veneto, ha deciso di sospendere tutte le gare gestite dal Comitato Regionale Veneto e dagli uffici gare distaccati provinciali, dalla data odierna fino a mercoledì 26 febbraio. La Federbasket ha precisato che sono da considerarsi sospese anche tutte le manifestazioni organizzate dalla Fip Veneto, quali concentramenti 3x3 e Giornate Azzurre.

Niente rugby in Veneto: lo conferma il Comitato Regionale, che ha competenza sull'attività giovanile Under 18 e di età inferiore, con una nota in cui si spiega che l'attività agonistica di questo week end è stata sospesa. Poi, "riferendosi in particolare alla circolazione di voci e notizie non meglio precisate in merito al contagio di alcuni atleti veneti e loro familiari" che sarebbe alla base di questa decisione, "il Comitato Regionale intende chiarire che non è organo autorizzato a diffondere notizie o dati sensibili relativi allo stato di salute dei suoi tesserati, tanto meno dei loro familiari". Viene inoltre precisato che "la sospensione delle attività ha carattere prudenziale e preventivo, e si inserisce nel contesto di quanto predisposto dalle massime autorità competenti, nazionali e regionali, ai fini di ridurre al minimo il rischio di diffusione del virus".

Pallavolo, rinviate altre gare serie B - In conseguenza degli ulteriori sviluppi della situazione relativa al coronavirus, con particolare riferimento alla zona del Veneto e della provincia di Padova, la federazione italiana di pallavolo ha deciso la sospensione anche dei campionati di serie B maschile, girone C, e serie B2 femminile, gironi D ed E, della giornata in programma oggi e domani e che sarà recuperata a data da destinarsi. Ieri erano state rinviate partite dei gironi A e B di serie B maschile, dei gironi A, B della serie B1 femminile e dei gironi B e C della B2 femminile, comprendenti zone della Lombardia e dell'Emilia Romagna. La Fipav invita poi "il Comitato Regionale e i Comitati territoriali del Veneto (in modo particolare del territorio di Padova), così come le Leghe di Serie A maschile e femminile di voler prendere analoghi provvedimenti, a salvaguardia della salute comune".

Fisr sospende gare hockey pista A1 a Lodi - La Federazione italiana sport a rotelle (Fisr) ha sospeso e rinviato a data da destinarsi le partite di serie A/1, B e giovanili di hockey su pista del 22 febbraio dove sono impegnate formazioni di Lodi. Le partite sono Amatori Wasken Lodi-Forte dei Marmi (Lucca) del campionato di A/1, Roller Lodi-Seregno e Hockey Vercelli-Amatori Lodi di B, le gare giovanili di zona categorie U11, U13 e U15 a Lodi-Cremona. La federazione spiega la decisione con l'evolversi della situazione sanitaria in atto e si riserva di prendere altre decisioni. A seguito di queste comunicazioni della Fisr la squadra di A1 del Forte dei Marmi si appresta ad annullare la trasferta prevista a Lodi.

Stop a basket e calcio a Piacenza. La prefettura, con una ordinanza emessa in serata in relazione all'emergenza Coronavirus ha disposto lo stop di tutte le attività sportive previste nel fine settimana. In particolare sono state sospese la partita di Lega Pro tra Piacenza e Sambenedettese (in programma domenica), quella di serir D tra Fiorenzuola e Lentigione e quella di basket tra Bakery Piacenza e Jesi, valevole per il campionato di serie B (girone C). Sono stati sospesi anchi gli altri eventi sportivi dilettantistici e non competitivi, dove previsti. 

Calcio, 88 le gare rinviate in Lombardia - Sale a 88 il numero delle partite dei campionati dilettanti rinviate in Lombardia per l'emergenza sanitaria legata al Coronavirus. Il comitato regionale della Lega Dilettanti della Lombardia ha infatti fornito un primo aggiornamento rispetto alle iniziali 42 gare di diversi campionati, dall'eccellenza alle juniores femminili fino alle giovanili, rinviate nella giornata di ieri, con il numero delle partite posticipate salito così a 88 sulle 502 in programma. Il comitato regionale nel tardo pomeriggio fornirà un ulteriore aggiornamento. 

Ghirelli: Serie C monitora situazione - "La situazione è monitorata costantemente, siamo in stretto collegamento con le autorità preposte". Così il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, al telefono con l'ANSA, fa il punto dopo i casi di contagio di coronavirus nel lodigiano e le misure preventive disposte nella zona, con l'invito delle amministrazioni a restare in casa. La Lega Pro segue la situazione in particolare in relazione alle partite di Serie C previste nel fine settimana in quelle aree.

Rinviati anche i  campionati nazionali di nuoto della Cina, che quest'anno hanno valore di Trials per l'Olimpiade di Tokyo. Ne ha dato notizia il canale televisivo di Stato. L'evento era in programma a Qingdao dal 28 marzo al 4 aprile e ora, se non ci saranno ulteriori slittamenti, è stato riprogrammato dal 10 al 16 maggio, con le finali al mattino, come accadrà ai Giochi in Giappone.

La Federazione medico sportiva italiana ha pubblicato sul proprio sito un vademecum di norme igienico-sanitarie, da osservarsi in gara e in allenamento sia negli spogliatoi, sia nei locali comuni e nei servizi igienici degli impianti, atte a evitare la diffusione di ogni tipo contagio. Un'iniziativa, fa sapere la Fmsi, presa a fianco delle istituzioni per contribuire ad assicurare una gestione ottimale dell' emergenza da coronavirus, attraverso adeguati livelli di attenzione e prevenzione nei campi di gara e di allenamento, invitando al tempo stesso a evitare allarmismi che possono derivare dalla situazione di emergenza. La federazione ha coinvolto sul tema i 4.500 medici sportivi iscritti e ha convocato per martedì prossimo, 25 febbraio, la riunione di tutti medici federali per condividere queste indicazioni, mettendosi a disposizione di tutte le istituzioni coinvolte e, in particolare, del ministero della Salute e del Coni.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie